Tour, Elia Viviani trionfa in volata nella quarta tappa: “Vittoria che mi mancava”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 9 Luglio 2019 20:32 | Ultimo aggiornamento: 9 Luglio 2019 20:32
Tour, Elia Viviani trionfa in volata nella quarta tappa: "Vittoria che mi mancava"

Tour, Elia Viviani trionfa in volata nella quarta tappa: “Vittoria che mi mancava”. Foto EPA/GUILLAUME HORCAJUELO

REIMS – Elia Viviani ha vinto in volata la quarta tappa del 106/o Tour de France, la Reims-Nancy di 213,5 chilometri. Il francese Julian Alaphilippe ha conservato la maglia gialla conquistata grazie alla vittoria di ieri a Epernay.

Il corridore della Deceuninck si è imposto su un terzetto di velocisti composto dal norvegese Alexander Kristoff, dall’australiano Caleb Ewan e dallo slovacco Peter Sagan. Una rivincita per l’olimpionico di Rio, che puntava alla vittoria già dalla prima tappa di questo Tour e che aveva nel mirino il primo successo nella Grande Boucle dopo quelli conquistati al Giro d’Italia e alla Vuelta.

“Oggi sono felice perché una vittoria al Tour era quella che mi mancava dopo Giro e Vuelta. Adesso vediamo di continuare in questa direzione e di fare ancora bene in questa Grande Boucle”. Così Elia Viviani commenta ai microfoni della Rai il suo successo in volata nella quarta tappa del Tiur 2019.

“Devo ringraziare la squadra, sono fortunato ad essere con loro – ha aggiunto il veronese -. Dopo la delusione della prima tappa dove a sbagliare sono stato io, oggi grazie anche alla maglia gialla conquistata ieri da Alaphilippe avevamo lo spirito giusto per fare bene”.

“Morkov e Max Richeze – ha spiegato ancora Viviani – hanno fatto un lavoro strepitoso, io ero concentrato a restare solo alla ruota di Richeze. Quando è partito Kristoff per anticipare, Max mi ha aperto la porta alle transenne e non mi sono più fermato” (fonte Ansa).

Elia Viviani, nella carriera su strada si è imposto in cinque tappe del Giro d’Italia, una nel 2015 e quattro (oltre alla maglia ciclamino della classifica a punti) nel 2018, in tre tappe della Vuelta a España, e in una tappa al Tour de France. 

Ha poi vinto l’EuroEyes Cyclassics 2017 e 2018, la Bretagne Classic Ouest-France 2017 e i campionati tricolori in linea 2018. Su pista ha vinto invece sei titoli ai campionati europei, due medaglie d’argento e una di bronzo ai campionati del mondo e la medaglia d’oro nell’omnium ai Giochi olimpici di Rio de Janeiro 2016 (fonte Wikipedia).