Under 21, Italia-Norvegia 1-1: Luca Vido salva Alberico Evani

di redazione Blitz
Pubblicato il 22 marzo 2018 22:44 | Ultimo aggiornamento: 22 marzo 2018 22:44
Under 21, Italia-Norvegia 1-1: Luca Vido salva Alberico Evani

Under 21, Italia-Norvegia 1-1: Luca Vido salva Alberico Evani. EPA/JEON HEON-KYUN

PERUGIA –  Regala spettacolo, ma non va oltre un pareggio nel gelo dello stadio Curi, la Nazionale Under 21 guidata per la prima volta da Alberico Evani. E’ finita 1-1 con la Norvegia, la prima amichevole dell’anno solare 2018, che porta all’Europeo 2019. Partenza-sprint degli Azzurrini, che mandano in tilt la difesa norvegese nei primi 20′. Al 5′ affonda Parigini, ma il suo destro finisce sul palo. Due minuti dopo Cerri pesca di tacco Verde che sfiora la porta.

La Norvegia, grazie a un cambio modulo (dal 3-5-2 al 4-4-2, che copre meglio le fasce) disposto da Smerud, spezza il ritmo, affacciandosi davanti alla porta difesa da Meret. Ci prova due volte Bjordal in contropiede, fermato al 24′ da Pezzella, e in rovesciata al 34′. Così, nel finale, ci prova anche Cerri, ma il primo tempo finisce 0-0. Nella ripresa stessi undici per l’Italia, due cambi per la Norvegia, più concreta con Risa che impegna Meret al 53′ con un tiro da centroarea. Evani cambia l’assetto (dentro Edera, Dimarco, Valzania, fuori Verde, Murgia, Pezzella), ma è la Norvegia a sbloccare con Bjordal che, dal limite, spiazza Meret. Il vantaggio, però, dura poco: Vido, subentrato a Parigini (66′), firma l’1-1. Un gol che carica gli Azzurrini, più concreti in attacco nel finale.

Al 74′ sfiora il raddoppio Barella, che centra la traversa, all’88 Cerri spreca di testa una grande occasione. Finisce in parità dopo 3′ di recupero. “Sognavo una bella partita e anche una vittoria, che non è arrivata, ma mi accontento di una discreta prestazione”, commenta Evani. Che poi aggiunge: “E’ stata una buona partita. L’atteggiamento della squadra, nei primi 20′, è stato buono, il gioco scorreva bene e sono state create parecchie occasioni”.

Fra le note negative, Evani evidenzia: “Nel secondo tempo abbiamo subito un gol, la reazione è arrivata solo nel finale. Mi aspetto molto da questa squadra e, anche se sono solo alla prima partita, conosco bene questi giocatori per averli avuti a disposizione negli anni scorsi”.