Verona-Roma, ecco perché il gol di Faraoni è stato annullato

di Andrea Pelagatti
Pubblicato il 1 Dicembre 2019 21:47 | Ultimo aggiornamento: 1 Dicembre 2019 21:47
Verona-Roma, ecco perché il gol di Faraoni è stato annullato

Faraoni, calciatore del Verona, nella foto Ansa

VERONA – Il primo tempo tra Verona e Roma è terminato sul risultato di due a uno per i giallorossi ma i padroni di casa hanno protestato a lungo per la rete del possibile due a uno annullata a Faraoni. In effetti non si è trattato di una decisione semplice perché l’arbitro Guida di Torre Annunziata, prima di decidere, è stato più di cinque minuti a colloquio con i suoi assistenti che si trovavano davanti ai monitor nella stanza del var. 

L’azione da valutare era la seguente: Lazovic ha dribblato Santon sulla sinistra ed è andato al cross, il pallone è arrivato a Faraoni che ha insaccato da centro area, praticamente un rigore in movimento. I dubbi erano due: la posizione di partenza di Lazovic ed il momento del cross (il pallone era uscito o meno?). 

Gli assistenti di Guida hanno fatto chiarezza su entrambe le questioni. Il pallone non era uscito completamente al momento del cross di Lazovic. Quindi se fosse stato solamente questo il problema, la rete sarebbe stata convalidata ma Lazovic è partito in posizione di fuorigioco. Quindi non si può parlare nemmeno di gol annullato perché l’azione sarebbe dovuta morire sul nascere visto che la posizione di Lazovic non era regolare.