Virginia Raggi: “Tifo Lazio come la mia famiglia. Stadio aquile? Mai visto il progetto…”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 14 marzo 2019 22:17 | Ultimo aggiornamento: 14 marzo 2019 22:18
Virginia Raggi: "Tifo Lazio come la mia famiglia. Stadio aquile? Mai visto il progetto..."

Virginia Raggi: “Tifo Lazio come la mia famiglia. Stadio aquile? Mai visto il progetto…” (Ansa)

ROMA – La sindaca di Roma Virginia Raggi è intervenuto ai microfoni di Radio Sei, nel corso del programma condotto da Guido De Angelis “Quelli che hanno portato il calcio a Roma” per parlare della passione della sua famiglia per la Lazio e del tema “stadio della Lazio”.

«A casa Severini-Raggi di calcio ne parliamo quando la Lazio vince, quindi spessissimo».  «Mio marito e mio figlio sono laziali e io sono una forte simpatizzante della Lazio. All’ultimo derby abbiamo esultato tutti. Quando ero più giovane andavo in curva. Spesso mi concentravo più sugli spalti, che sulla partita». «Quale stadio? Io sono in attesa che il presidente Lotito mi formula una proposta».  Con lui ci siamo incrociati varie volte – ha continuato Raggi -, ho provato a sponsorizzare un’idea che da sempre fa parte dei laziali: lo stadio Flaminio. Sarebbe una cosa fantastica ce lo auguriamo tutti».

  «Se e quando vorrà fare una proposta, la accoglierò volentieri. Sono in attesa. In qualche incontro informale, anche un po’ per scherzare, gli ho detto: “Presidente, sta pensando al Flaminio?”. Sono in attesa di una proposta. Se Lotito lo prendesse, diventerebbe un eroe cittadino. Non ho mai visto il progetto dello Stadio delle Aquile del 2005 e anzi aspetto con ansia di vederlo». 

Lazio risponde a Virginia Raggi: “Sì allo stadio delle Aquile”

 Sì alla realizzazione dello stadio delle Aquile, “no” categorico alla ristrutturazione del Flaminio. La Lazio replica alla sindaca di Roma Virginia Raggi, che oggi ha rilanciato l’ipotesi di un coinvolgimento del club di Claudio Lotito nel recupero del dismesso impianto di Nervi. È il portavoce Arturo Diaconale a replicare alla prima cittadina, evidenziando che “il presidente Lotito ha presentato e depositato il progetto dello stadio delle Aquile localizzato sulla Tiberina nel 2005 e intende riproporlo nella convinzione che la realizzazione dello stadio biancoceleste debba procedere di pari passo con quello della Roma”.

Sottolineando che “nessuna offerta relativa alla utilizzazione dello stadio Flaminio è mai pervenuta e mai potrebbe essere accolta – spiega il club -, come già ripetutamente ribadito dal Presidente Lotito vista l’impossibilità, a causa di una serie di vincoli e di ragioni logistiche e di sicurezza insuperabili, di poter trasformare la struttura ideata da Nervi in un moderno e funzionale stadio”.

fonte: Radiosei e Ansa.