Volley femminile, Mondiali di Rotterdam, azzurre da urlo, asfaltata la temibile Cina (3-0) : Italia 1ma nel girone

Volley femminile, azzurre da urlo, asfaltata la temibile Cina (3-0) ai Mondiali di Rotterdam: Italia prima nel girone, ora i quarti di finale

di Enrico Pirondini
Pubblicato il 8 Ottobre 2022 - 17:39 OLTRE 6 MESI FA
Volley femminile, Mondiali di Rotterdam, azzurre da urlo, asfaltata la temibile Cina (3-0) : Italia 1ma nel girone

Volley femminile, Mondiali di Rotterdam, azzurre da urlo, asfaltata la temibile Cina (3-0) : Italia 1ma nel girone

Volley femminile, azzurre da urlo, asfaltata la temibile Cina (3-0) ai Mondiali di Rotterdam: Italia prima nel girone, ora i quarti di finale.

Dopo l’Argentina, asfalta  la potente Cina con un limpido 3-0, giocando la miglior partita del torneo;  perfetta in tutti settori, eccezionale nella ricezione, micidiale nelle schiacciate.  Una giornata memorabile  filata liscia come l’olio. In virtù di un’ottima condizione fisica ed una forza mentale da antologia

GARA DI VOLLEY SPETTACOLARE

L’Italia tiene a riposo la centrale  Cristina Chirichella (precauzione). Avvio cinese (9-8). Sorpasso azzurro, rimonta la Cina (13-12), nuovo sorpasso italiano. Time out cinese e contro sorpasso asiatico (19-17). Guizzo azzurro 22-19, 23-21,  24-24. Quattro set point azzurri e vittoria : 26-24. Magnifica Paola Egonu (9 punti). Secondo set: buon avvio azzurro: 6-3, 8-4, 9-4, 10-4, 11-5, 13-5, 14-6, 17-9, 18-9, 19-10. 

Time out cinese. La Cina accorcia 19-13,21-14, 23-16, 25-17. Vittoria italiana. Due set a zero. In un’ora di grande spettacolo e 6 “ace”. Terzo set: avvio incerto, 6-6, 7-7, 8-8. Sale in cattedra Egonu,  crescono le cinesi, 12-12. Ma l’Italia regge e va: 19-14. La Cina è tosta ma ha un calo apparente. Ne approfittano le azzurre e chiudono il match: 25-2O. Primato del girone. Molto bene la piemontese Lubian,non ha fatto rimpiangere la Chirichela.

PRIMA MISSIONE COMPIUTA

Dopo 8 partite nel proprio girone di qualificazione L’Italvolley del c.t. Mazzanti accede ai quarti con buone sensazioni. Primo obiettivo centrato. E non era scontato. Contro le azzurre tute le squadre giocano al massimo delle loro possibilità. Come hanno fatto in modo particolare  Brasile (vittorioso al tie break), Portorico, Belgio.

Con l’Argentina occorreva centrare il pass matematico e le azzurre hanno forse disputato la partita più convincente. Mettendo in vetrina una Paola Egonu in netta crescita, la ritrovata centrale Anna Danesi (12 punti, 82% in attacco,9 muri), la comandante della seconda linea Monica De Gennaro e tre guerriere sempre attente in difesa.

Alessia Orro (palleggiatrice ), Caterina Bosetti (schiacciatrice ) e la capitana  Miriam Sylla (schiacciatrice ovunque ). Positive nel turnover la debuttante Alessia Gennari (schiacciatrice), Sylvia Nwakalor (opposta), Ofelia Malinov (palleggiatrice) e Marina Lubian (centrale) a tempo pieno con la Cina.

VOLLEY MONDIALE,  TERZA E ULTIMA FASE (11-15 ottobre)

Sono rimaste in corsa per il Mondiale 8 Nazionali.  Si riparte martedì con i quarti di finale ad Apeldoorn (Paesi Bassi) e a Gliwice (Polonia). La finale è fissata per domenica 15 al palasport di Apeldoorn.