Principi, conti, ballerine, borgatare e redenti: Grande Fratello al via

Pubblicato il 21 ottobre 2011 23:27 | Ultimo aggiornamento: 21 ottobre 2011 23:58

ROMA – Un principe indiano, un conte decaduto, l’ex galeotto, la “borgatara”, la mamma che fa il burlesque per far curare il figlio. Sono solo alcuni dei 16 concorrenti del Grande Fratello 12, che partirà il 24 ottobre. Concorrenti nuovi e anche regole nuove per il reality show. Da quest’anno la bestemmia costa cara: non solo provocherà l’eliminazione diretta di chi la pronuncia, ma costerà anche un taglio di 50 mila euro dal premio finale.

Le curiosità maggiori sono riposte come sempre nei concorrenti: saranno loro i protagonisti delle storie che entreranno nelle case degli italiani.

Si parte dalla nobiltà: Kiran è un principe indiano che ha apertamente dichiarato di essere in cerca di consorte. Proprio come “il Principe cerca moglie” che fu interpretato da Eddie Murphy. Oltre a lui c’è un ex nobile. Leone Guicciardini, rampollo di una delle famiglie fiorentine più importanti nel periodo dei Medici. Ma lui fa il barista e si definisce “fancazzista”: insomma, un conte decaduto.

Da Bari arriva invece Danilo Novelli, 22 anni e un passato difficile: a 12 anni è stato arrestato per scippo e affidato a una comunità di recupero. Al suo ritorno, i genitori lo hanno sbattuto fuori di casa e lui sostiene di essersi “redento” grazie alla fede.

Ilenia Pascarelli, 24 anni, è la “borgatara”: viene dalla periferia di Roma, precisamente da Casal Lumbroso. Chi l’ha conosciuta (tipo Alessia Marcuzzi) sostiene che, oltre a essere bella, è anche molto ironica.

Claudia Letizia, 32 anni da Napoli, non è nuova al palcoscenico televisivo: ha infatti partecipato al programma Lady Burlesque di Sky. Ha un bambino di 8 anni con problemi di salute, la sua storia promette di essere piuttosto “strappalacrime”.

L’edizione numero 12 sarà condotta ancora da Alessia Marcuzzi, che quest’anno sarà affiancata da Alfonso Signorini nella conduzione (non sarà più solo l’opinionista). In palio ci sono sempre (oltre alla notorietà), 250 mila euro.