Loredana Bertè: “A Sanremo volevo arrivare almeno sul podio”. E sui giornalisti…

di Redazione Blitz
Pubblicato il 17 febbraio 2019 15:10 | Ultimo aggiornamento: 17 febbraio 2019 15:10
Loredana Bertè: "Al Festival di Sanremo volevo arrivare almeno sul podio". E sui giornalisti...

Loredana Bertè: “A Sanremo volevo arrivare almeno sul podio”. E sui giornalisti… (foto d’archivio Ansa)

ROMA – Loredana Bertè torna a parlare dopo il Festival di Sanremo, dove non è finita tra i primi (e questo risultato ha sorpreso un po’ tutti gli addetti ai lavori). Ora dice in un’intervista al Corriere della Sera: “Sinceramente non mi aspettavo che non mi facessero salire sul podio. E, sì, speravo di vincere anche per riscattare mia sorella Mimì”. Dopo la kermesse, la cantante non si è polemicamente presentata ai rituali post Festival (per esempio a Domenica In).

Ora dice: “Non ho molta voglia di parlare. Io sono sempre molto autocritica, ma questa volta so di avere dato il massimo; e il pezzo di Curreri è bellissimo. Posso autocitarmi? ‘C’è qualcosa che non va’. Sono venuta a Sanremo per chiudere un cerchio, e credo di aver ottenuto più di quanto qualsiasi artista potrebbe chiedere…”.

Anche la Bertè si sfoga contro giornalisti e giuria di qualità, proprio come Ultimo: “Credo che nel suo caso, come nel mio, la delusione arrivi dalla forte discrepanza fra il plauso del pubblico e il mancato risultato finale. A me però sul podio manco mi ci hanno fatto arrivare… Io credo che sarebbe fondamentale che la giuria d’onore fosse composta da addetti ai lavori: musicisti, manager, produttori, dj. E sarebbe bello che i voti fossero palesi. Mahmood? Ha una voce molto particolare, il suo pezzo mi è piaciuto subito. Tiferò per lui all’Eurovision”.

“Come concorrente, non tornerò. Forse come super ospite, non so. I prossimi conduttori? Mah, non saprei. Facessero loro. Per me ormai lo potrebbe presentare pure Topolino con la Banda Bassotti”.