Massimo Giletti torna a lavorare (anche) nell’azienda di famiglia: “L’ho promesso a mio padre”

di redazione Blitz
Pubblicato il 18 Gennaio 2020 16:49 | Ultimo aggiornamento: 18 Gennaio 2020 16:49
massimo giletti ansa

Massimo Giletti (foto Ansa)

ROMA – Massimo Giletti avrà una seconda occupazione oltre alla televisione. Il giornalista conduttore su La7 di “Non è l’arena”, contribuirà a portare avanti l’azienda di famiglia. Lo aveva promesso al padre, Emilio Giletti, scomparso lo scorso 4 gennaio all’età di 90 anni.

Il padre del giornalista era un imprenditore noto in provincia di Biella: la Giletti S.P.A è infatti tra le principali aziende al mondo nella produzione di filati ed esiste da circa 100 anni. Prima di diventare giornalista e sbarcare in tv, Massimo Giletti aveva lavorato nell’azienda di famiglia. Da qui la decisione di tornare a dare una mano come ha spiegato lui stesso in un’intervista al Corriere della Sera. Il giornalista e conduttore, d’altronde lo aveva promesso al papà Emilio: “Giurami che, quando non ci sarò più, tornerai qui e manderai avanti la fabbrica cneon i tuoi fratelli” gli chiese. E Giletti giurò: “Lo farò, non sarà semplice però è nei momenti difficili che capisci chi sei”.

In questi giorni, Massimo Giletti ha compiuto i suoi primi viaggi in giro per l’Italia. Al Corriere ha raccontato: “L’altro giorno li ho stupiti quando ho preso in mano una rocca di filo e l’ho tirato in un certo modo, per capire se era fatto bene (…). Me ne intendo. Sono cresciuto tra rocche e carde, ancora oggi se chiudo gli occhi respiro l’odore del cotone e della lana, quello ti resta dentro per sempre”.

Giletti racconta come è stato il suo rapporto con la fabbrica di famiglia: “Dopo la laurea ogni estate continuai a lavorare in fabbrica, anche quando già facevo Mixer con Minoli. Mi infilavo la tuta e pulivo le carde, macchine che filano il cotone”. La scelta della carriera giornalistica arrivò perché lavorare col padre non era semplicissimo e anche quando decise di tentare un’altra strada. Il padre gli chiese delle dimissioni scritte e Massimo Giletti lo fece.

Il rapporto tra lui e suo padre non è sempre stato facile. Poi si è ammorbidito con il passare degli anni. 

Fonte: Corriere della Sera, FanPage