Masterchef 8, l’Invention test a base di frattaglie di pesce: vince Giovanni, eliminata Caterina

di Redazione Blitz
Pubblicato il 8 Febbraio 2019 14:23 | Ultimo aggiornamento: 8 Febbraio 2019 14:23
masterchef frattaglie

Masterchef 8, l’Invention test a base di frattaglie di pesce: vince Giovanni, eliminata Caterina

ROMA – Il quinto quarto di mare, ovvero le frattaglie di pesce, è il tema della prova Invention Test dell’ultima puntata di Masterchef andata in onda ieri sera, 7 febbraio. Trippa di baccalà, guance di pescatrice, pelle di ricciola, fegato e cuore di tonno, lische di palamita: i concorrenti scelgono quali parti cucinare in 60 minuti di tempo.

Quattro di loro (scelti dai migliori già in balconata) affrontano una difficoltà in più: Federico, Guido, Salvatore e Tiziana ‘Positano’ devono recuperare le frattaglie partendo da un pesce intero, da pulire e eviscerare.

Chi vince la prova gode di un importante vantaggio all’Invention Test, mentre qualcuno dovrà dire addio al sogno di diventare il nuovo MasterChef italiano.

I giudici assaggiano le preparazioni,  fra un cuore di tonno bruciacchiato servito da Alessandro, delle orecchiette fatte a mano preparate da Anna, il piatto “ambizioso ma incompleto” di Guido, il riso crudo di Federico. E ancora, Virginia cucina trippa di baccalà con peperoni e ceci, Gerry mostra una certa capacità anche nella cucina di mare, mentre Gloria propone un piatto “dalla cottura perfetta”. Tiziana B. e Tiziana P. non soddisfano la giuria, Salvatore esagera con i sapori, Caterina, Verando e Vito ceffano la preparazione, mentre si difendono bene Giuseppe e Giovanni. Proprio quest’ultimo con la sua “Guancia di pescatrice panata all’arancia”, dall’aspetto appetitoso per Antonino Cannavacciulo, è il migliore dell’Invention Test.

Ad essere eliminata a fine prova è Caterina, che deve abbandonare il grembiule di MasterChef 8.