Nadia Toffa, la mamma rivela: “Prima di morire predisse una cosa da pelle d’oca”

di redazione Blitz
Pubblicato il 10 Giugno 2020 20:41 | Ultimo aggiornamento: 11 Giugno 2020 8:32
Nadia Toffa, la mamma rivela: "Prima di morire predisse una cosa da pelle d'oca"

Nadia Toffa, la mamma rivela: “Prima di morire predisse una cosa da pelle d’oca” (Foto Ansa)

ROMA – Un segreto “da pelle d’oca”, che Nadia Toffa rivelò alla sua mamma prima di morire.

A raccontarlo è la stessa Margherita a La Vita in Diretta, in collegamento con Lorella Cuccarini, per ricordare il compleanno della figlia che oggi, 10 giugno, avrebbe compiuto 41 anni.

Sul letto di morte, Nadia Toffa disse sotto voce alla mamma che la sorella “Silvia era incinta di una bambina. Mia figlia da tempo provava ad avere un bambino ma non ci riusciva”.

“Io non le dissi niente per non illuderla – racconta mamma Margherita –  ma era vero. Poi è nata la nostra Alba Nadia, la nostra salvezza”.

“Ho letto che chi soffre di tumore alla testa negli ultimi periodi sviluppa una sensibilità speciale”, aggiunge.

E conclude: !Nadia la sento sempre qui. Non ho più paura di niente, sento il suo abbraccio ogni giorno”.

Nadia Toffa, la madre: “Niente tomba né targa”.

Niente tomba per Nadia Toffa, né una targa. La mamma mesi fa svelò di averla nascosta in un posto segreto dopo aver scoperto che nei giorni di Halloween qualcuno la cercava per i cimiteri bresciani.  

Brunella Giovara su la Repubblica aveva intervistato Margherita Rebuffoni, la mamma di Nadia Toffa, cheaveva spiegato di aver nascosto i resti della figlia per proteggerla. Per ricordare l’ex inviata de Le Iene, una targa è stata installata la mattina del 20 dicembre nell’ospedale di Taranto, nel nuovo reparto di Oncoematologia pediatrica che porta il suo nome. 

La mamma della Toffa aveva dichiarato: “E Nadia sarà con noi, so che può sembrare assurdo, ma io non la sento ancora morta. La sento vivissima, vicina. Ci sarà. L’ unica differenza è che non faremo il pranzo qui sotto, nella tavernetta, ma in un ristorante, ci hanno riservato una saletta. Ero io che preparavo per tutti, ma sono stanca. Andremo fuori, portandocela dietro, nel cuore”. (Fonte: La Vita in Diretta).