Sanremo 2019, la classifica parziale della prima serata: in testa Irama, Bertè, Silvestri e Ultimo

di redazione Blitz
Pubblicato il 6 Febbraio 2019 1:15 | Ultimo aggiornamento: 6 Febbraio 2019 1:30
Sanremo 2019, la classifica parziale della prima serata

Sanremo 2019, la classifica parziale della prima serata

ROMA – La 69° edizione del Festival di Sanremo ha preso il via questa sera, 5 febbraio. Tutti e 24 i cantanti in gara si sono presentati sul palcoscenico del Teatro Ariston per la prima delle cinque serate. La valutazione avviene attraverso il televoto (che pesa per il 40%), il voto della giuria demoscopica (30%) e dei giornalisti della sala stampa (30%).

Questa la classifica parziale della giuria demoscopica mostrata a fine puntata dai conduttori Claudio Baglioni, Claudio Bisio e Virginia Raffaele. La zona blu sta ad indicare la parte alta della classifica, a seguire la zona gialla e in fondo alla lista, quelli contraddistinti dal colore rosso.

Blu: Irama, Loredana Bertè, Daniele Silvestri, Ultimo, Simone Cristicchi, Francesco Renga, Il Volo, Nek

Giallo: Nigiotti, Federica Carta e Shade, Boomdabash, Negrita, Paola Turci, Anna Tatangelo, Patty Pravo e Briga, Arisa.

Rosso: Mahmood, Achille Lauro, Nino D’Angelo e Livio Cori, Einar, Motta, Ex Otago, The Zen Circus, Ghemon.

E’ stato Francesco Renga ad aprire la gara. A seguire, tutti gli altri 23 artisti in questo ordine, lo stesso delle prove di lunedì: Nino D’ Angelo e Livio Cori con Un’altra luce, Nek con Mi farò trovare pronto, The Zen Circus con L’amore è una dittatura, Il Volo con Musica che resta, Loredana Bertè con Cosa ti aspetti da me, Daniele Silvestri con Argento vivo, Federica Carta e Shade con Senza farlo apposta, Ultimo con I tuoi particolari, Paola Turci con L’ultimo ostacolo, Motta con Dov’è l’Italia, Boomdabash con Per un milione, Patty Pravo con Briga con Un po’ come la vita, Simone Cristicchi con Abbi cura di me, Achille Lauro con Rolls Royce, Arisa con Mi sento bene, Negrita con I ragazzi stanno bene, Ghemon con Rose viola, Einar con Parole nuove, Ex-Otago con Solo una canzone, Anna Tatangelo con Le nostre anime di notte, Irama con La ragazza con il cuore di latta, Enrico Nigiotti con Nonno Hollywood e Mahmood con Soldi. 

Ospiti tutti italiani nella prima serata: il grande tenore Andrea Bocelli e il figlio Matteo, con tanto di standing ovation e passaggio di “chiodo porta fortuna” di padre in figlio. Poi Giorgia, apprezzata a furor di popolo sui social anche dalla sindaca di Roma Virginia Raggi. Pierfrancesco Favino che nei panni di Freddy Mercury ha creato un medley in salsa musical accompagnato da Virginia-Poppins e Claudio Santamaria. Con l’attore i Claudii sul palco diventano tre – Claudio Baglioni, Claudio Bisio e Claudio Santamaria – e insieme a Virginia Raffaele omaggiano il Quartetto Cetra, con una carrellata di successi vintage, da ‘La vecchia fattoria’ a ‘Un bacio a mezzanotte’.

“S’è fatta ‘na Cetra”, è la chiusura in romanesco che gioca sulla lunga serata che vede l’ultimo cantante in gara esibirsi dopo l’1 di notte.