Storie Italiane, Samanta Togni: “Mi hanno detto cattiva madre perché ho avuto molte relazioni”

di redazione Blitz
Pubblicato il 24 Ottobre 2019 13:43 | Ultimo aggiornamento: 24 Ottobre 2019 13:43
Storie Italiane, Samanta Togni: "Mi hanno detto cattiva madre perché ho avuto molte relazioni"

Samanta Togni in una foto d’archivio

ROMA – “Mi hanno detto che non sono una brava madre, perché ho avuto diverse relazioni”. Così Samanta Togni, volto noto di Ballando con le stelle, si è sfogata a Storie Italiane. Nel salotto di Eleonora Daniele la ballerina ha parlato della fine della sua storia con il calciatore Christian Panucci e del suo nuovo amore. 

Quindi ha spiegato di essere stata pesantemente attacca dai soliti haters di internet quando la sua relazione con Panucci è giunta al capolinea. “Ragazzi, io sono una donna! – ha tenuto a precisare –  Lo dico sempre: sono indipendente, ho un lavoro meraviglioso e un figlio stupendo… e non mi accontento! Se non sto bene in una situazione, non ci sto: non c’è niente da fare”.

Quindi Togni ha aggiunto: “Giudicatemi pure! Io voglio essere felice, perciò cerco la felicità. Per fare questo percorso ci vuole anche un po’ di coraggio… e le persone che questo coraggio non l’hanno trovato, non accettano chi, invece, lo ha avuto!”. E ancora: “Credo quindi che il problema sia questo: mi dispiace per voi signori, ma abbiate il coraggio di essere felici!”, ha detto guadagnandosi l’applauso del pubblico in studio.

Infine la ballerina ha spiegato che la storia con Panucci è finita per incompatibilità caratteriali. Ora a renderla felice è il chirurgo plastico Mario Russo, conosciuto per caso durante un viaggio in treno e già suo promesso sposo.

Nell’intervista si è parlato anche di un periodo molto buio della vita di Samanta Togni, quando tanti anni fa ha sofferto di anoressia. “Lavoravo in America – ha raccontato – Ero arrivata a pesare solo 43-44 chili…”.

Fonte: Storie Italiane