Viaggio aereo, 8 verità dal pilota: non bere caffè e…

di Redazione Blitz
Pubblicato il 7 Dicembre 2015 12:48 | Ultimo aggiornamento: 7 Dicembre 2015 12:48
Viaggio aereo, 8 verità dal pilota: non bere caffè e...

Viaggio aereo, 8 verità dal pilota: non bere caffè e…

ROMA – Non bevete caffè, sedetevi vicino alle ali e non badate al segnale di allacciare le cinture. Un pilota di una grande compagnia aerea, che ha preferito rimanere anonimo, ha svelato 8 verità sui viaggi aerei che gli altri piloti non avevano mai raccontato. Il pilota spiega ad esempio perché non si può bere caffè in aereo, ma anche che i piloti non mangiano lo stesso cibo dei passeggeri e che, specialmente in tempi di terrorismo e attacchi, spesso i piloti hanno una pistola in cabina.

Il sito NanoPress Viaggi scrive che il pilota ha deciso di svelare alcune verità legate ai viaggi aerei:

“Non bevete il caffè

Il primo invito è quello di non bere il caffè a bordo dell’aereo: l’acqua utilizzata per prepararlo è colma di sostanze chimiche necessarie per uccidere i batteri, le vere responsabili del suo terribile gusto.

I posti migliori vicino alle ali

I posti migliori in cui sedersi per avere una maggior stabilità e sentire meno turbolenze e vuoti d’aria, sono quelli vicino alle ali. Attenzione invece a sedersi in fondo: vi sembrerà di stare sulle montagne russe! Un’altra informazione che potrà esservi utile riguarda la qualità dell’aria all’interno dell’abitacolo: l’aria più fresca si trova nella parte anteriore dell’aereo, mentre l’aria calda si posiziona in quella posteriore.

I piloti non mangiano lo stesso cibo dei passeggeri

Il cibo che viene offerto ai passeggeri non è lo stesso che viene servito ai piloti: per questioni di sicurezza, infatti, per loro viene preparato sempre un menù differente, così da evitare che possano subire ogni sorta di avvelenamento o intossicazione.

Non badate al segnale ‘Allacciate le cinture’

Non preoccupatevi troppo dell’allarme ‘Allacciate le cinture’, in realtà non è così importante. Pare infatti che molti piloti si dimentichino addirittura di spegnerlo, lasciandolo attivo per l’intera durata del volo.

I piloti hanno una pistola

Non è un’indicazione valida per tutte le compagnie del mondo, tuttavia in base alla confessioni del nostro anonimo, sugli aerei americani è concesso ai piloti avere con sé una pistola, in cabina di pilotaggio.

I segnali di un volo dirottato

Come riconoscere se il proprio volo è stato dirottato? Semplice, pare che in questi casi, i flap delle ali , che servono a rallentare l’aereo dopo l’atterraggio, rimangano in realtà sempre sollevati. E’ il metodo utilizzato per segnalare all’aeroporto la presenza di un’anomalia”.