L’editoriale di Mentana: “Se Mediaset comprasse La7 l’Authority cosa direbbe?”

Pubblicato il 16 settembre 2012 18:00 | Ultimo aggiornamento: 16 settembre 2012 18:46

ROMA – Se Mediaset comprasse La7 Enrico Mentana lascerebbe la guida del tg. A spiegarlo è stato lui stesso prima su Twitter poi intervenendo con un lungo editoriale, sul tg delle 20. “La7 in vendita non è una novità – ha spiegato il direttore del Tg de La7, rete di proprietà di Telecom Italia -, ma che l’acquirente possa essere Mediaset è un’altra cosa. C’è da gridare allo scandalo? Solo in parte, per una serie di ragioni”.

Mediaset, sottolinea Mentana, è un potente operatore del settore. “Può una tale corazzata di decine di canali volere anche questi altri? Per il direttore la domanda andrebbe rivolta all’Antitrust e all’Autorità garante delle Comunicazioni.

Per Mentana, “se Berlusconi torna premier avrebbe il controllo di Mediaset, di gran parte della Rai, come i suoi predecessori, e con La7 controllerebbe tutta l’informazione in chiaro, forse è un po’ troppo”.

Questa tv – aggiunge Enrico Mentana – è crescita proprio perché alternativa a Mediaset, lo sarebbe meno se ne facesse parte – ha aggiunto -, poi c’è un piccolo problema che riguarderebbe il sottoscritto, Mediaset non è la Guantanamo dell’informazione lo so e personalmente tre anni e mezzo fa lasciai non per mia scelta, fu una rottura sulla libertà di informazione”, perciò se Mediaset controllasse La7 “per coerenza e dignità mi dimetterei da questo tg”.