Lady Gaga con il finto fucile attaccato al reggiseno: polemiche

Pubblicato il 14 Gennaio 2013 - 13:36 OLTRE 6 MESI FA
Lady Gaga (Ap/LaPresse)

VANCOUVER (CANADA) – Che a Lady Gaga piaccia stupire non è una novità. Questa volta però, un suo “abito” che prevede un fucile attaccato al seno, ha suscitato un mare di polemiche. E’ accaduto a Vancouver in Canada venerdì 11 gennaio: qui, la popstar è salita sul placo con un reggiseno con montato sopra un  fucile d’assalto. L’oggetto era già stato mostrato in passato in un servizio su Rolling Stone America.

Gli Stati Uniti sono però ancora sconvolti dalla strage di Newtown compiuta da Adam Lanza e in cui sono morti 20 bambini. Le associazioni che si battono per il bando di pistole e fucili si sono subito scagliate contro la signora Germanotta: “Qual è il senso di questo reggiseno-fucile? – ha dichiarato una portavoce di Stop Gun Violence- Non c’è alcuna differenza tra lei e quei ragazzi che posano con armi d’assalto per sembrar più “duri” o per lanciare un messaggio politico”.

“Si spererebbe che Lady Gaga avesse miglior capacità di giudizio. Le chiediamo di tenere in considerazione l’influenza che ha su moltissime persone. E di usare quel potere più responsabilmente”. Dopo le dichiarazioni del portavoce di Stop Gun Violence, Lady Gaga ha deciso di fare fatto un passo indietro: nei prossimi concerti, sul reggiseno verrà attaccato un tubo al posto del fucile.