Santa Marinella, Aurelia allagata: un metro d’acqua e la panda… galleggia VIDEO

di Redazione Blitz
Pubblicato il 15 Novembre 2019 14:05 | Ultimo aggiornamento: 15 Novembre 2019 14:05
Aurelia allagata, YouTube

L’Aurelia allagata (foto da video YouTube)

ROMA – Aurelia allagata nei pressi di Santa Marinella, sul litorale romano, dove si è abbattuto nella mattinata di venerdì 15 novembre un nubifragio. L’acqua, secondo le ultime informazioni, in alcuni tratti ha raggiunto l’altezza di un metro.

Alcuni mezzi che percorrevano la strada sono rimasti bloccati da un fiume d’acqua che a invaso la carreggiata.

I poliziotti del commissariato di Civitavecchia hanno soccorso un uomo rimasto bloccato in auto su via Aurelia a causa dell’acqua.

Sul posto sono intervenuti i soccorsi e i Vigili del Fuoco che stanno lavorando per limitare danni e disagi.

Il maltempo sul litorale romano.

Il maltempo non ha risparmiato quindi neanche il litorale romano e laziale. Occhi puntati in particolare su alcuni tratti di Ostia, Focene nord, che comprende la zona di Mare Nostrum e delle dune e Fregene sud dove da tempo il fenomeno erosivo è assai critico e su cui le associazioni di categoria ed i titolari di stabilimenti e chioschi chiedono, con forza, progetti ed interventi di difesa organici e strutturati.

Dopo le sferzate del mare degli ultimi giorni, a suscitare apprensione oggi sono in particolare lo scirocco e la forza delle onde, che rischiano di accentuare l’erosione. Preoccupati anche i residenti della zona nord di Focene, con abitazioni a ridosso della costa. Alcuni stabilimenti e chioschi hanno approntato negli ultimi giorni ulteriori barriere con sacchi di sabbia, ma l’acqua lambisce o circonda alcune strutture.

Diversi gli allagamenti segnalati anche a Civitavecchia. Difficile la situazione anche a Santa Marinella dove il Nucleo Sommozzatori Santa Marinella Onlus è intervenuto in un tratto di Aurelia, all’altezza del chilometro 66. Tratto rimasto impercorribile perché strada e mare erano diventati un tutt’uno. 

Fonte: Ansa, YouTube.