Senza mascherina sul bus, aggredisce il poliziotto che gli chiede di metterla: il video del pestaggio a Saragozza

di redazione Blitz
Pubblicato il 19 Ottobre 2021 11:12 | Ultimo aggiornamento: 19 Ottobre 2021 11:12
Senza mascherina sul bus, aggredisce il poliziotto che gli chiede di metterla: il video del pestaggio a Saragozza

Senza mascherina sul bus, aggredisce il poliziotto che gli chiede di metterla: il video del pestaggio a Saragozza

Viene sorpreso sul bus senza mascherina da un poliziotto e lo aggredisce: è accaduto a Saragozza, città della Spagna nordorientale. 

Senza mascherina sul bus, aggredisce poliziotto

L’uomo, trovato a bordo dell’autobus senza mascherina, era stato invitato dall’agente in borghese ad indossare il dispositivo di protezione anti Covid, ma ha reagito aggredendolo. 

La scena è stata ripresa da alcuni passeggeri del bus, che hanno poi postato il video online. 

Covid, in Spagna contagi in lieve aumento

La Spagna ha registrato nelle ultime due settimane un lieve aumento dell’incidenza dei contagi di Covid: lunedì 18 ottobre i casi registrati su 100mila abitanti erano 42,51, mentre venerdì erano 40,85,  secondo gli ultimi due bollettini del Ministero della Sanità messi a confronto.

Si tratta di una possibile inversione di tendenza rispetto a quella osservata negli ultimi due mesi e mezzo nel Paese iberico, sempre discendente.

Cresce leggermente anche l’indice di positività, che passa dal 2,18% al 2,23%. Si tratta comunque di una situazione considerata di “basso rischio“, secondo i parametri stabiliti dalle autorità nazionali.

Nelle ultime settimane le regioni hanno soppresso il grosso delle restrizioni vigenti. Intanto, la cifra delle vittime del Covid da inizio pandemia supera quota 87.000, dopo che al bilancio sono state aggiunte tra venerdì e oggi 56 morti. Ora i decessi notificati ufficialmente sono 87.030.

Vaccini in Spagna: coperto l’88% della popolazione over 12

Sul fronte delle vaccinazioni, gli ultimi dati ufficiali indicano che ora il 90% della popolazione over 12 risulta vaccinato con almeno una dose e che l’88% ha completato il ciclo. A circa 387.000 persone è stata somministrata anche una terza dose.