Si inchioda lo scroto sulla Piazza Rossa: protesta contro polizia (foto e video)

di Redazione Blitz
Pubblicato il 11 Novembre 2013 9:12 | Ultimo aggiornamento: 11 Novembre 2013 9:12
Piotr Palevnsky scroto inchiodato Piazza Rossa

Piotr Palevnsky

MOSCA – E’ andato sulla Piazza Rossa e si è inchiodato lo scroto a terra con un chiodo lungo una ventina di centimetri. Tutto per protestare contro la “brutalità della polizia russa”. Protagonista del gesto Pyotr Pavlensky, 29 anni, non nuovo a forme eclatanti di protesta.

Questa volta per l’artista l’esibizione è finita con un arresto e il ricovero immediato in ospedale. Nel 2011, sempre Pavlensky, si cucì la bocca con ago e filo mentre qualche mese fa, per protestare contro l’incriminazione delle Pussy Riot avvolse il suo corpo nel filo spinato.

Questa volta è toccato ai suoi genitali. La “performance” è stata ripresa dal sito Live Leak.

Il video è sconsigliato a un pubblico sensibile: