YOUTUBE Mtv Ema 2015: Marco Mengoni re d’Europa. E Bieber…

di Redazione Blitz
Pubblicato il 26 Ottobre 2015 9:10 | Ultimo aggiornamento: 26 Ottobre 2015 9:10
YOUTUBE Mtv Ema 2015: Marco Mengoni re d'Europa. E Bieber...

YOUTUBE Mtv Ema 2015: Marco Mengoni re d’Europa. E Bieber… (foto Lapresse)

MILANO – Marco Mengoni è l’artista europeo dell’anno, secondo Mtv. “Sono veramente emozionato. Questo è un premio internazionale, nonostante sia la terza volta che lo vinco questa è molto speciale perché sta accadendo tutto qui, in Italia, nella città che in qualche modo mi ha adottato”, ha detto il cantante dopo l’annuncio della vittoria del suo terzo titolo come Best Worldwide Act Europe, già ottenuto nel 2010 e nel 2013. “Questa notizia arriva dopo il concerto pazzesco di ieri sera in piazza Duomo dove ho cantato prima di uno dei miei gruppi di riferimento di sempre”, prosegue il cantante riferendosi allo show in cui ha aperto ai Duran Duran. “A breve tornerò con la seconda parte del mio progetto”, ha infine annunciato Mengoni ringraziando “l’esercito” dei suoi fan.

Justin Bieber esce da Milano come trionfatore indiscusso degli MTV European Music Awards 2015. Per ben 5 volte il cantante canadese ha ritirato il globo con la molla, conquistando 4 delle 5 categorie principali per cui era in gara (miglior artista maschile, miglior collaborazione, miglior look e più grande base di fan) oltre al titolo di miglior artista nordamericano. Bieber si conferma peraltro dominatore incontrastato della competizione europea di MTV con 17 vittorie totali che gli hanno permesso di superare Eminem, precedente detentore di questo record: l’ex ragazzaccio del pop ha restituito un po’ di questo affetto all’Europa e a Milano in particolare eseguendo in gran stile la sua ‘What Do You Mean?’.

Serata nera per Taylor Swift: candidata in otto categorie principali, la cantante ha dovuto cedere il Best Pop Award agli One Direction e quello di miglior artista femminile a Rihanna, ma ha vinto con la canzone ‘Bad Blood’ featuring Kendrick Lamar. Chiudono il parco vincitori lo spigliato presentatore della serata Ed Sheeran (miglior live e migliore esibizione World Stage), il duo hip hop Macklemore & Ryan Lewis (miglior video), Lana Del Rey (alternative), i Coldplay (rock) e Nicki Minaj (hip hop), mentre il cantautore canadese Shawn Mendes vince i due premi per i giovani artisti (New Act e Push) e l’olandese Martin Garrix, protagonista in contemporanea di un dj-set in Piazza Duomo, vince come miglior artista elettronico.

Grande soddisfazione anche per i due protagonisti principali del concerto gratuito di ieri sera: Marco Mengoni si è affermato come miglior artista di tutta Europa e i Duran Duran hanno ricevuto un riconoscimento alla carriera, il nuovo Video Visionary Award. La qualità della produzione non è una sorpresa: lo show è iniziato con Macklemore & Ryan Lewis che hanno ricreato il video di ‘Downtown’ portando due Vespe sul palco a zig-zag del Forum, in un’esibizione che quanto a spettacolarità ha rivaleggiato solo con l’elegante interpretazione di ‘Love Me Like You Do’ di Ellie Goulding, cantata dentro un grappolo di cristalli a specchio, e con il dancefloor futuristico di Jason Deurlo.

Fra le sorprese della serata la prova di James Bay che con la sua ‘Hold Back The River’ ha fatto cantare in coro tutto il Forum. Ma le massime emozioni sono arrivate sul finale come in un grande terzo atto: prima Andrea Bocelli ha cantato con Tori Kelly ‘Just Give Me A Reason’ di Pink dopo aver intonato fra i cori del pubblico il classico ‘Con Te Partirò’; poi, appena prima della chiusura, Pharrell Williams ha inneggiato alla tolleranza con la sua ‘Freedom’, accompagnato da una coreografia speciale in piazza Duomo dove è stata creata una gigantesca bandiera composta da tutti i vessilli del mondo, lancio della campagna benefica MTV Freedom a sostegno della crisi dei rifugiati in Europa e nel bacino del Mediterraneo. Ma le centinaia di bandiere sotto il Duomo sono sembrate anche una cerimonia non ufficiale di chiusura di Expo 2015, che chiuderà i battenti il 31 ottobre: così Milano ha salutato il grande circo colorato di MTV, che nel 2016 porterà gli EMA a Rotterdam.