Disgelo tra Vaticano e governo. Per l’Ossevatore Romano clima di “serenità istituzionale”

Pubblicato il 7 Settembre 2009 19:30 | Ultimo aggiornamento: 7 Settembre 2009 19:32

papa1Disgelo nei rapporti tra Vaticano e governo italiano. Secondo un editoriale dell’Osservatore Romano, a firma del direttore Gian Maria Vian, Benedetto XVI è stato accolto a Viterbo dalle autorità civili in «un quadro di evidente serenità istituzionale».

Il Pontefice è stato accolto dal sottosegretario alla presidenza del Consiglio, Gianni Letta, prima di incontrare anche le autorità locali.

Stando alle parole di Vian, «Benedetto XVI ha sottolineato l’importanza dell’educazione, priorità tanto delle comunità cristiane quanto di tutta la società, e l’urgenza di vivere e testimoniare la fede nei vari ambiti della società», indicando l’impegno sociale e l’azione politica.

Nell’omelia di ieri, scrive ancora il direttore dell’Osservatore Romano, «il papa ha chiamato a un rinnovato impegno al servizio di ogni persona umana tutta la Chiesa, in particolare i laici; il Pontefice è infatti ben consapevole dei mutamenti storici e sociali e della necessità immutata di vivere il Vangelo».

Il Santo Padre ha quindi chiesto «ai cattolici italiani, a ogni componente della Chiesa ma in particolare al laicato, di sapere essere all’altezza della loro storia al servizio della dignità di ogni persona umana e per il bene comune del Paese».