Incendi in California: morti 2 pompieri. Le fiamme minacciano anche Los Angeles

Pubblicato il 31 Agosto 2009 9:36 | Ultimo aggiornamento: 31 Agosto 2009 10:07

Gli incendi che da mercoledì stanno martoriando la California, hanno fatto le prime vittime. Due pompieri sono infatti morti nella Contea di Los Angeles, nel tentativo di spegnere le fiamme che, a causa di un forte vento, sono fuori controllo.

Secondo Mike Bryant, portavoce dei vigli del fuoco, il veicolo su cui si trovavano i due pompieri morti è uscito di strada per ragioni ancora non chiare, a sud della città di Acton.

Circa 2.500 vigili del fuoco sono all’opera contro le fiamme, mentre elicotteri e aerei riversano acqua dall’alto sugli incendi: il fumo è visibile a chilometri di distanza sul cielo di Los Angeles e nelle valli di San Fernando e San Bernardino, a nord della città.

Le fiamme hanno già distrutto più di 17 mila ettari di vegetazione, 18 abitazioni sono state distrutte, oltre 4 mila abitazioni sono state evacuate, mentre l’incendio continua a minacciare altre 10 mila case e 2 mila e 500 edifici.

Il governatore della California, Arnold Schwarzenegger, che domenica si è recato nell’area, ha chiesto a tutti i cittadini di ascoltare gli appelli delle autorità locali e di liberare le proprie abitazioni, se necessario.