Lotta ai cambiamenti climatici: un’altra sfida per l’amministrazione Obama

Pubblicato il 23 Dicembre 2010 5:32 | Ultimo aggiornamento: 22 Dicembre 2010 11:39

Ad una conferenza stampa tenutasi alla Casa Bianca sulla “giustizia ambientale”, il Segretario della Sicurezza Interna americana, Janet Napolitano, ha annunciato la creazione di una task force per contrastare gli effetti dei cambiamenti climatici in operazioni sulla sicurezza nazionale.

Non è molto chiaro a cosa l’espressione “giustizia ambientale” si riferisca, e anche le informazioni sulla task force sono sembrate essere abbastanza vaghe. La Napolitano si è limitata a dire che la task force nasce con l’intento di “identificare e valutare l’impatto che i cambiamenti climatici potrebbero avere sulle missioni e le operazioni del dipartimento di Sicurezza Interna”.

Nel giugno 2010 il piano di sostenibilità del dipartimento di sicurezza interna recitava che “i cambiamenti climatici hanno la possibilità di accelerare ed intensificare eventi climatici estremi che minacciano la sostenibilità e la sicurezza della nazione”.

Il piano osservava anche che “molte guardie costiere sono collocate lungo le coste che verranno colpite dall’innalzamento del livello del mare. Aumenteranno i costi per proteggere dagli effetti dell’innalzamento del mare le dotazioni già in uso mentre altre dovranno essere abbandonate in un futuro prossimo”.

Alla conferenza hanno partecipato anche il segretario della Salute e dei Servizi Umani, il segretario degli Interni, il segretario del Lavoro oltre che a giuristi ed ambientalisti.