Meteo, caldo intenso fino a 8 luglio: breve tregua, l’11 torna l’afa

di Redazione Blitz
Pubblicato il 6 luglio 2015 11:24 | Ultimo aggiornamento: 6 luglio 2015 11:24
Meteo, caldo intenso fino a 8 luglio: breve tregua, l'11 torna l'afa

Meteo, caldo intenso fino a 8 luglio: breve tregua, l’11 torna l’afa

ROMA – Una breve tregua al caldo intenso dell’ultima settimana arriverà tra l’8 e il 10 luglio, poi l’anticiclone africano porterà una nuova ondata di caldo. Le temperature tra il 6 e l’8 luglio restano tra i 36 e i 38 gradi in tutta Italia, mentre nel nord Europa una perturbazione porta fresco e maltempo.

Francesco Nucera di 3bmeteo.com spiega che il picco di caldo si avrà tra il 7 e l’8 luglio:

“Il picco è atteso tra martedì 07 e mercoledì 08 luglio quando è previsto intensificarsi anche al Sud.La sofferenza si avvertirà anche di notte a causa della presenza di una cappa di umidità con conseguente disagio fisico.

A partire da giovedì 9 Luglio ci sarà una attenuazione della canicola per l’arrivo di aria meno calda di origine atlantica e di qualche temporale che faranno abbassare le temperature di 5-6°C soprattutto al Nord. Sarà probabilmente una effimera tregua perché una nuova rimonta anticiclonica potrebbe coinvolgere la Penisola da metà mese”.

 

Solo una breve tregua, con il caldo che tornerà su tutta l’Italia da lunedì 11 luglio, scrive su 3bmeteo.com il meteorologo Edoardo Ferrara:

“Buona parte della seconda decade di Luglio potrebbe dunque ancora essere caratterizzata da condizioni di tempo in prevalenza stabile e soleggiato, con caldo a tratti ancora intenso ma non con i picchi attesi in questi giorni. Caldo più intenso in particolare su Nordovest, tirreniche ed Isole, meno sulle adriatiche esposte spesso a correnti dai quadranti nord orientali.

E proprio tali correnti potrebbero innescare qualche occasionale temporale di calore lungo l’Appennino, con locale sconfinamento fino al versante tirrenico; qualche temporale ancora su Alpi e Prealpi. Ancora da capire se la nuova rimonta anticiclonica dopo il 12 sarà più di matrice azzorriana o ancora africana, in quest’ultima ipotesi la canicola potrebbe proseguire indisturbata e riprendere anche al Nord dopo un temporaneo smorzamento intorno al 8-10”.