Kim Dotcom è tornato online, Megaupload riapre?

Pubblicato il 3 Aprile 2012 12:47 | Ultimo aggiornamento: 3 Aprile 2012 12:48

Kim Dotcom

ROMA – Il fondatore di Megaupload, Kim Dotcom, è di nuovo online. Un giudice della Nuova Zelanda, lunedì, ha concesso al “re del file-sharing” l’accesso a Internet, così come il permesso di finire un album di musica e tenere incontri settimanali con i coimputati. A Dotcom è stata concessa la cauzione il 21 febbraio, pur con severe restrizioni. E’ stato arrestato nel gennaio dopo che le autorità, tra cui l’FBI, hanno chiuso Megaupload perché incoraggiava la pirateria online. A Dotcom è stato consentito di viaggiare due volte a settimana per andare in uno studio di Auckland per finire un nuovo album. Su cosa il magnate stia lavorando non è chiaro, anche se qualcuno ha parlato di “una collaborazione con diversi artisti internazionali”.

Dotcom, che in realtà si chiama Kim Schmitz, è nato in Germania e ha fondato nel 2005 Megaupload. Il sito è diventato molto popolare fruttandogli parecchi milioni di dollari ma ha attirato le ire delle forze dell’ordine. Prima della sentenza di lunedì a Dotcom era stato impedito di avere un telefono con funzionalità Internet. Ora può ora fare il bagno una volta al giorno e conferire con i suoi co-imputati in attesa dell’udienza di agosto che dovrà determinare se sarà estradato negli Stati Uniti o no.