Rai. Renzi incombe. Sarà “la più innovativa azienda produttrice di cultura”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 16 febbraio 2015 12:07 | Ultimo aggiornamento: 16 febbraio 2015 14:27
Rai. Renzi incombe. Sarà "la più innovativa azienda produttrice di cultura"

Rai. Renzi incombe. Sarà “la più innovativa azienda produttrice di cultura”

ROMA – Matteo Renzi vuole dominare la Rai. Si è vantato di controllare le tv ma di questi tempi non è nemmeno sicuro di quelle di Berlusconi, figurarsi della Rai. Il Consiglio d’Amministrazione della Rai è schierato contro Renzi, e contro di Renzi sono schierati proprio i due grandi esperti di tv nominati da Pierluigi Bersani, l’ex giudice Piercamillo Davigo e la figlia di Walter Tobagi, Benedetta. Poi c’è anche il direttore generale della Rai, Luigi Gubitosi, che non scherza: oltre a sfasciare il mercato della pubblicità, si è inventato una riforma dei telegiornali che gli è valsa l’altolà della Commissione parlamentare di vigilanza, unita come mai era accaduto nella difesa del pluralismo.

Sono tutti da azzerare, dice il più elementare buon senso, ma la strada è lunga e il percorso non semplice.

Intanto Matteo Renzi ha fissato una data: marzo. Che sia il punto di arrivo è da dubitare. Che sia quello di partenza lo sperano in molti.

5 x 1000