Roma sfregiata: decreti ad hoc, piani speciali, pool… Applicare solo la legge no?

di Redazione Blitz
Pubblicato il 23 febbraio 2015 14:55 | Ultimo aggiornamento: 23 febbraio 2015 14:55
Roma sfregiata: decreti ad hoc, piani speciali, pool... Applicare solo la legge no?

Roma sfregiata: decreti ad hoc, piani speciali, pool… Applicare solo la legge no?

ROMA – Roma sfregiata: decreti ad hoc, piani speciali, pool… Applicare solo la legge no? Non vorremmo ridimensionare le scene di paura e delirio al centro di Roma provocato dagli hooligans del Feyenoord fino al sarcasmo impietoso di uno Sgarbi (“I danni alla Barcaccia? Massimo 2mila euro, ce li metto io ma Marino non faccia il furbo”).

Però. Visto che la questione sicurezza, strumentalmente e inopinatamente appaiata alla questione decoro, è diventata (per i giorni che dura un evento mediatizzato) occasione per chiedere da più parti, tutte autorevoli, nell’ordine, decreti del governo ad hoc, piani speciali, pool di esperti…umilmente ci viene da chiedere: “ma applicare solo le leggi esistenti, no?

Anche per rispondere alla altrettanto umile domanda rimasta senza risposta che un agente di polizia stremato dopo la due giorni dell’orda olandese ha fatto al cronista di Repubblica alla fine del massacrante turno: “Ma se uno si mette a pisciare a Piazza Navona, io che devo fa’?”.

5 x 1000

Servirà un decreto ad hoc per delimitare confini e modalità di illegali pisciatine nel centro storico? E in caso di violazione quali le regole di ingaggio tollerabili da parte della forza pubblica? E’ perfino ovvio che anche per solo dire di qua si passa, di qua no, serve un minimo di volontà politica. Si tratta di decidere sul momento e di assumersene la responsabilità. Senza pool di esperti e leggi speciali.