Mario Cerciello Rega, Comandante Gargaro: “Quella sera aveva portato i gelati in caserma” VIDEO

di redazione Blitz
Pubblicato il 31 Luglio 2019 10:48 | Ultimo aggiornamento: 31 Luglio 2019 10:51
Comandante Provinciale dei Carabinieri di Roma, Francesco Gargaro

Il Comandante Provinciale dei Carabinieri di Roma, Francesco Gargaro, parla in conferenza stampa

ROMA – “La sera che è andato in caserma, Mario Cerciello Rega ha portato i gelati per tutti. Subito dopo è uscito per un servizio. Un servizio comandato a priori”. A dirlo è il Comandante Provinciale dei Carabinieri di Roma, Francesco Gargaro, durante la conferenza stampa per l’omicidio del vice brigadiere dei Carabinieri.

Presenti alla conferenza stampa il procuratore facente funzioni, Michele Prestipino e il procuratore aggiunto Nunzia D’Elia. 

Gargaro ha spiegato che il vicebrigadiere non aveva con sé la pistola nella notte in cui è stato accoltellato in via Pietro Cossa, nel quartiere Prati. Il generale, martedì 30 luglio ha condotto una lunga conferenza stampa a quattro giorni dalla morte del vicebrigadiere e dall’arresto dei due cittadini americani Christian Gabriel Natale Hjort e Finnegan Lee Elder

Gargaro ha anche espresso “il disappunto e dispiacere per le ombre e i presunti misteri sollevati e diffusi in merito a questa vicenda”, ribadendo che la ricostruzione “ha dimostrato la correttezza e la regolarità dell’intervento”.

La Prestipino ha però aggiunto che “vi sono alcuni aspetti della vicenda che devono essere ancora approfonditi. Accertamenti saranno condotti dal mio ufficio con scrupolo e tempestività”.

Fonte: Repubblica, Agenzia Vista /Alexander Jakhnagiev