Negazionisti, raduno a Roma senza mascherina: “Siamo il popolo, libertà” VIDEO-FOTO

di redazione Blitz
Pubblicato il 5 Settembre 2020 17:18 | Ultimo aggiornamento: 5 Settembre 2020 18:43
negazionisti in corteo a Roma

Negazionisti, raduno a Roma senza mascherina (foto Ansa)

Negazionisti in raduno a Roma. I manifestanti urlano “libertà”e “siamo il popolo” e non indossano la mascherina. 

Negazionisti da Covid in piazza a Roma. Dietro una grandissimo tricolore e urlando “libertà” alcune decine di manifestanti sono partiti dal Circo Massimo, dove si erano radunati, in corteo per dirigersi alla Bocca della Verità.

Qui è in programma il raduno contro la “dittatura sanitaria” in era Covid.

Sventolano bandiere italiane e senza mascherine intonano l’inno nazionale. Tra i cartelli esposti uno con su scritto “Governo criminali assassini”.

Un grande striscione ‘Noi siamo il popolo’ e bandiere tricolore che sventolano in piazza.

Al via la manifestazione contro la ‘dittatura sanitaria’ in epoca Covid. “E’ la piazza del popolo italiano – ha detto al megafono una delle organizzatrici -. Siamo qui per dimostrare al Governo che sui bambini non si passa”. Tra gli slogan intonati dalla piazza”no mask”, “Giù le mani dai bambini”  e “verità”.

Bruciate da un manifestante una foto del Pontefice e di Beppe Grillo. Tra le bandiere che sventolano in piazza anche una con la foto di Benedetto XVI.

Negazionisti, in piazza Forza Nuova  e l’ex M5s Sara Cunial

A sfilare in piazza a Roma, ci sono la deputata ex M5s Sara Cunial che fa parte dei relatori sul palco. La parlamentare è nota per le sue posizioni free-vax.

Alla giornata negazionista si sono dati appuntamento anche il segretario Roberto Fiore e il vicesegretario Giuliano Castellino di Forza Nuova.

In piazza anche l’ex avanguardia nazionale Vincenzo Nardulli che sfila per “combattere la dittatura sanitaria, la fake news del Covid” ed anche degli ex Forconi.

Mancano all’appello i Gilet Arancioni che non vogliono essere associati a “fascisti e violenti”, i No vax, i No 5g e i seguaci di QAnon.

Tra gli altri aderenti, il consigliere regionale M5s Davide Barillari, l’arcivescovo anti- Bergoglio Carlo Maria Viganò, il cantante Povia, il filosofo di Vox Diego Fusaro ed anche Vittorio Sgarbi.

Il raduno dei negazionisti a Roma

Il raduno dei negazionisti a Roma (Ansa)

Di Maio: “Rabbrividisco per la manifestazione dei negazionisti”

In giornata, prima dell’inizio del raduno, in molti aveva criticato l’iniziativa. Tra loro Di Maio che aveva dichiarato: “Rabbrividisco all’idea che in questo momento a Roma, c’è una manifestazione negazionista, dicendo che il virus non esiste, che abbiamo scherzato e i 30.000 morti non esistono”.

“Portate rispetto almeno alle famiglie delle vittime, perché ci sono province che hanno perso migliaia di loro concittadini con questa crisi”. Così il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio in una iniziativa elettorale ad Andria.

Zingaretti ai negazionisti: “Fermatevi!”

A parlare era stato anche Zingaretti.

“Fermatevi #negazionisti! La manifestazione è un errore. Siete ancora in tempo per annullarla”.

Rispettate vittime, famiglie, operatori della sanità, i sacrifici degli italiani. Il Covid non si nega, si combatte. Chiedo a tutta la politica di prendere le distanze da questa follia!”

Meloni: “Il vero negazionista è il Governo”

Di diverso avviso la leader di Fratelli d’Italia Giorgia Meloni. “E’ una nostra vittoria se i verbali del Cts sono stati pubblicati”.

“Siamo noi che abbiamo depositato una mozione in Parlamento per chiedere che i cittadini potessero leggere quei verbali”.

“Penso sia gravissimo che il Governo abbia all’inizio sottovalutato la situazione del Coronavirus. Il governo ha ricevuto un dettagliato studio su quello che sarebbe successo il 12 febbraio”.

“In quei giorni il Pd girava con slogan che l’unico virus è il razzismo e Zingaretti andava a Milano a fare l’aperitivo”.

“Per cui è grazie a questi negazionisti del virus che il coronavirus si è propagato, perché il Pd e il governo non hanno preso provvedimenti per tempo” (fonte: Ansa, Agenzia Vista /Alexander Jakhnagiev).

 

negazionisti in piazza

Ansa

cartelli negazionisti roma

Ansa