Roma, nubifragio 2 settembre: auto “galleggiano” sulla Colombo VIDEO

di Redazione Blitz
Pubblicato il 3 Settembre 2019 9:06 | Ultimo aggiornamento: 3 Settembre 2019 9:09
Roma, nubifragio lunedì 2 settembre 2019: auto "galleggiano" sulla Colombo VIDEO

Il nubifragio su Roma ripreso da un palazzo dell’Eur (foto da VIDEO BLITZQUOTIDIANO)

ROMA – Auto che “galleggiano” su via Cristoforo Colombo, all’Eur. Il nubifragio che si è abbattuto su Roma nel tardo pomeriggio di lunedì 2 settembre ripreso da un edificio che si affaccia sulla grande arteria cittadina che arriva fino a Ostia. Il video, realizzato da BlitzQuotidiano, si trova alla fine dell’articolo.

Nubifragio Roma: chiusa la metro Colli Albani.

A Roma è stata chiusa una stazione della metropolitana A (Colli Albani) per allagamenti e in alcune altre fermate della metro sono state chiuse delle uscite. Scariche di fulmini hanno causato rallentamenti ai treni regionali in movimento intorno alla Capitale e alla linea fra Roma Casilina e Ciampino e spezzato un albero. Il temporale ha fatto anche saltare la luce a Palazzo Chigi nella sala dell’incontro tra il premier Giuseppe Conte e i capigruppo di Pd e 5S.

Nubifragio a Firenze: danni ai tram e strade bloccate.

A Firenze un temporale ha mandato fuori uso un tratto della tramvia per danni al sistema di segnalamento e allagato un sottopasso nevralgico per la viabilità stradale nell’accesso in città dalla direttrice Empoli-Pisa-Livorno. 

I maggiori disagi, tuttavia, si sono registrati nel capoluogo toscano. Nella regione era comunque attesa un’ondata di maltempo segnalata dalla protezione civile con un codice giallo per temporali nelle zone interne dalle 14 alle 21. Sulla montagna pistoiese una frana si è verificata sulla statale 12 del Brennero dopo la località Lima verso il passo dell’Abetone. A Firenze i vigili del Fuoco sono intervenuti in diverse zone della città per fronteggiare circa 90 richieste di intervento prevalentemente per danni dovuti all’acqua. Le zone più colpite sono quelle di via Pisana, via Galliano, via Toselli e Isolotto.

E’ stato inoltre chiuso al traffico per circa un’ora a causa di un allagamento il sottopasso di piazza Paolo Uccello, punto nevralgico della città. Il maltempo ha causato problemi tecnici anche alle linee della tramvia: per qualche ora l’infrastruttura è stata interrotta in centro, tra piazza dell’Unità italiana e viale Fratelli Rosselli. Disagi anche per un nubifragio che ha interessato il Valdarno aretino, in particolare Montevarchi dove è stato chiuso il sottopasso che porta all’ospedale, in cui un’auto peraltro è rimasta bloccata, e quello di via Maestri del Lavoro.

Chiusi anche i sottopassi di piazza Garibaldi e della stazione ferroviaria, impraticabile. Proprio riguardo a questo le Fs hanno fatto partire e arrivare i treni in transito dal binario 1 così da evitare alle persone il transito dal sottopasso. Il rallentamento avrebbe determinato alcuni ritardi alla circolazione ferroviaria dei convogli regionali e la cancellazione di due treni. Sempre a Montevarchi sono caduti due alberi, uno in città, l’altro a Mercatale Valdarno causando difficoltà alla circolazione verso il Chianti. Chiusa la strada provinciale in uscita dalla cittadina all’altezza del bivio Rendola.

Maltempo Marche: smottamenti, fango e pietre sulle strade.

Nelle Marche piogge intense e vento forte hanno interessato le zone interne del Pesarese e dell’Anconetano, con caduta di piante e smottamenti in particolare nei territori di Cagli, Fossombrone, Jesi e Senigallia. In Sardegna, ad Orgosolo, una bomba d’acqua ha provocato smottamenti, deposito di fango e pietrisco sulle strade. (Fonte Ansa)