Sposi sul red carpet del Roma Film Fest per sopperire alla crisi degli sponsor

Pubblicato il 10 Giugno 2013 11:26 | Ultimo aggiornamento: 10 Giugno 2013 11:26
Sposi sul red carpet del Roma Film Fest per sopperire alla crisi degli sponsor

Sposi sul red carpet del Roma Film Fest per sopperire alla crisi degli sponsor

ROMA – Se vi sposate a Roma a novembre, tra l’8 e il 17, potreste valutare l’idea di farvi immortalare sul tappeto rosso del Roma Film Fest insieme a vip e stelle del cinema. L’idea a cui starebbero pensando il presidente del Festival Paolo Ferrari e il direttore Marco Muller è solo l’ultima delle tante pensate fatte per cercare di rastrellare denaro in piena crisi degli sponsor.

L’ottava edizione del Festival costerà la bellezza di 10,8 milioni. Comune di Roma e Camera di Commercio hanno promesso di aumentare i loro contribuir fino a 1,5 e 1,8 milioni ciascuno. Ma non è detto che, se eletto sindaco, Ignazio Marino, sia disposto a mantenere gli impegni presi in campagna elettorale dal suo predecessore.

C’è poi la grave crisi degli sponsor: Bnl ha tagliato il suo contributo del 10%. Lottomatica di un terzo e Lancia non rinnoverà la fornitura di auto. L’idea di monetizzare con le foto degli sposi più ambiziosi non è nuova: già gli studi di Cinecittà sono richiestissimi e profumatamente pagati da coppie cinofile alla ricerca di scenografie ad effetto per il proprio book di matrimonio. Certo è che novembre è statisticamente il mese meno ambito per i matrimoni.

In compenso viene offerto uno dei red carpet più lunghi al mondo: dall’ingresso dell’Auditorium alla cavea si conta un’area di 1300 metri quadrati. C’è pure chi valuta se affittare il tappeto a lotti alle ambasciate, offrendo illustrazioni con i colori delle bandiere.