In coma dopo la febbre alta: pensava fosse influenza, invece era sepsi

di Redazione Blitz
Pubblicato il 23 maggio 2018 15:56 | Ultimo aggiornamento: 23 maggio 2018 16:46
Whitney Martin in coma per la sepsi scambiata per influenza

In coma dopo al febbre alta: pensava fosse influenza, invece era sepsi

MANCHESTER – Una febbre altissima e dolori ossei. Whitney Martin, 18 anni, e la madre Suzanne credevano si trattasse di una banale influenza, [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,- Ladyblitz clicca qui –Cronaca Oggi, App on Google Play] invece la giovane  era affetta da sepsi e ora si trova in coma indotto nell’ospedale di Manchester, in Gran Bretagna.

Whitney aveva la febbre da giorni, ma i suoi dolori e il raffreddore continuavano a peggiorare e così la madre ha deciso di portarla all’ospedale di Telford. Al sito Metro, la donna ha spiegato come mentre la febbre continuava a salire, la pressione sanguigna di Whitney continuava ad abbassarsi: “Lì ho capito che c’era qualcosa che non andava e ho deciso di farla ricoverare in ospedale”.

Quando la ragazza è arrivata in ospedale i medici le hanno diagnosticato una sepsi, un tipo di infezione si può rivelare fatale e nel caso di Whitney le complicazioni l’hanno portata ad un arresto cardiaco ed è stata posta in coma indotto. Le sue condizioni, che sono apparse subito gravissime, ha richiesto un trasferimento nell’ospedale di Manchester, dove la mamma Suzanne la accudisce e non si dà pace: “Era in salute e piena di vita, ora non sappiamo neanche se riuscirà a sopravvivere”.

La sepsi è una malattia che colpisce principalmente bambini, anziani e persone il cui sistema immunitario è debole, ma non mancano i casi in cui ad essere colpiti sono adulti in perfetta salute.