Coronavirus Gran Bretagna, positivo dipendente Buckingham Palace

di redazione Blitz
Pubblicato il 22 Marzo 2020 13:36 | Ultimo aggiornamento: 22 Marzo 2020 13:36
buckingham palace ansa

Coronavirus Gran Bretagna, positivo dipendente Buckingham Palace (foto Ansa)

ROMA – Un dipendente di Buckingham Palace è risultato positivo al coronavirus. Secondo il Sun che ha diffuso la notizia, l’uomo è risultato contagiato quando la Regina Elisabetta si trovava all’interno della sua residenza ufficiale.

La Regina si sarebbe spostata nel castello di Windsor subito dopo la diagnosi e pare che stia in buona salute, stando alle fonti reali che cita lo stesso tabloid. Il dipendente della residenza reale ha cominciato a sentirsi male la scorsa settimana e poco dopo è risultato positivo. A quel punto tutti i membri dello staff che erano entrati in contatto con l’uomo sono stati messi in auto quarantena. Stando a quanto riporta il Sun, non è chiaro che ruolo avesse il dipendente e quale fosse il suo grado di vicinanza alla Regina: “Il lavoratore è risultato positivo al test prima che la Regina andasse a Windsor, ma il Palazzo ha 500 membri dello staff, quindi non è inconcepibile che qualcuno sarebbe stato colpito prima o poi” ha detto una fonte al Sun.

Un portavoce di Buckingham Palace ha spiegato che sono state intraprese tutte le azioni necessarie per proteggere tutti gli impiegati e le persone coinvolte. La Regina, per adesso resterà assieme a Principe Filippo a Windsor. E in molti stanno chiedendo a gran voce che parli alla Nazione per placare l’ansia da coronavirus.

Coronavirus, anche nel Regno Unito crescono i casi. 

Il Regno Unito si sta accorgendo sempre di più che lo scenario italiano è dietro l’angolo. E l’appello a interrompere i contatti sociali diventa frenetico, con Boris Johnson costretto a mettere da parte ogni residuo scampolo di ottimismo. Nel Paese sono salite a 233 il numero delle vittime del coronavirus dopo che le autorità sanitarie britanniche hanno reso noto che altri 53 pazienti risultati positivi sono morti. Il numero totale dei casi è salito a 5018, con 72.818 persone finora sottoposte al test.

Fonte: AdnKronos, Ansa, FanPage