Padre condannato all’ergastolo: uccise figlio di 3 mesi che piangeva

di redazioen Blitz
Pubblicato il 18 ottobre 2018 6:36 | Ultimo aggiornamento: 18 ottobre 2018 8:42
Daniel McLaren

Padre violento condannato all’ergastolo: ha ucciso figlio 3 mesi che piangeva

THATCHMAN – Carcere a vita per Daniel McLaren, padre malvagio che ha ucciso il figlio di soli 3 mesi: l’aveva scosso con violenza da provocargli lesioni cerebrali irreversibili. Il 12 maggio, Krystin Bartholomew mamma del piccolo e compagna dell’infanticida, aveva lasciato Jack da solo con il padre ed era poi tornata a casa perché il bambino si sentiva male.

Al servizio di pronto intervento di Thatcham, Berkshire, McLaren aveva detto che il piccolo era rimasto soffocato dal biberon e respirava in modo strano. I paramedici avevano notato del liquido bianco che fuoriusciva dal naso e dalle orecchie.

L’accusa ha ritenuto che McLaren abbia scosso il bambino in un altro momento della giornata poiché la polizia ha scoperto che aveva fatto delle ricerche su Internet su: “Perché il bambino è blu?” e “Soffocamento: cosa fare se il bambino diventa blu”.

McLaren aveva alle spalle condanne per 21 precedenti reati, tra cui violenza domestica, nove accuse per percosse, ed era stato oggetto di una sospensione condizionale di otto settimane. Il giudice della Corte Suprema Nicol, ha detto a McLaren: “L’intenzione non era quella di uccidere Jack, ma di provocargli gravi danni fisici”.

“Jack, come tutti i bambini, di tanto in tanto piangeva ma sono difficoltà che affronta qualunque genitore. Ciò che ha fatto è imperdonabile e un’ulteriore aggravante è che Jack è stato vittima non di uno ma due episodi che hanno provocato a un bimbo sano delle lesioni cerebrali”.