Francia, Bernard Tapie assolto dall’accusa di frode per l’arbitrato di vendita di Adidas

di Redazione Blitz
Pubblicato il 9 Luglio 2019 19:17 | Ultimo aggiornamento: 9 Luglio 2019 19:17
Bernard Tapie assolto accusa frode per Adidas in Francia

Francia, Bernard Tapie assolto dall’accusa di frode per l’arbitrato di vendita di Adidas

PARIGI – Bernard Tapie è stato assolto dall’accusa di truffa per la vendita di Adidas. Il 9 luglio la giustizia francese ha scagionato l’ex manager finito alla sbarra per l’accusa di frode nel controverso arbitrato sulla vendita di Adidas, che gli attribuì 403 milioni di euro nel 2018 prima di venire annullato.

Il tribunale di Parigi ha ritenuto che “nessun elemento del dossier” permette di provare che quell’arbitrato fosse macchiato da “frode”. Il primo aprile scorso, l’accusa aveva richiesto cinque anni di prigione per Tapie, 76 anni, attualmente in gravi condizioni di salute, affetto da cancro all’esofago e allo stomaco. Assolto anche il numero uno di Orange, Stéphane Richard, anch’egli alla sbarra per “complicità” e quattro altri indagati nel processo.

L’ex manager, che è stato ministro ai tempi di François Mitterand, ha commentato: “E’ la mia più bella chemio”. Noto per il suo carattere vulcanico e le battute fulminanti, l’ex presidente dell’Olympique Marsiglia si trova in gravi condizioni di salute, affetto da due tumori all’esofago e allo stomaco.

5 x 1000

Intervistata da BFM-TV, la moglie, Dominique Tapie, ha dichiarato che oggi “è il piu bel giorno della sua vita. Siamo tutti molto commossi e colpiti”. Parlando dei magistrati che a sorpresa hanno deciso di assolverlo, ha aggiunto: “Finalmente gente che non ha paura”. (Fonte ANSA)