Francia, un milione di euro di risarcimento per un incidente sugli sci

Pubblicato il 5 Gennaio 2012 17:16 | Ultimo aggiornamento: 5 Gennaio 2012 17:21

PARIGI – Un milione di euro di risarcimento per un incidente di sci che provoco' 15 anni fa gravissimi danni permanenti a una giovane di 23 anni: la prima sentenza del genere in Francia, adottata dal tribunale di Montpellier nei confronti del Comune di Font-Romeu, nei Pirenei francesi, preoccupa ora moltissimo le stazioni invernali del paese.

Alyette Beaufils, in vacanza nel paesino di montagna, cadde nella parte finale di una pista verde (facile), che era molto ghiacciata, andando a finire contro le rocce. Per anni, la sua famiglia si e' battuta davanti alla giustizia penale e civile per ottenere un risarcimento congruo per la figlia, rimasta tetraplegica a 23 anni.

La somma di un milione di euro – 800.000 per la vittima, 200.000 per l'azienda sanitaria locale alla quale e' iscritta – e' soltanto la prima parte dell'indennizzo. Gli avvocati della donna hanno infatti quantificato in una cifra fra i due e i tre milioni di euro le necessita' collegate all'handicap di Alyette, inchiodata su una sedia a rotelle.

La madre ha spiegato che il denaro dara' intanto un po' di respiro alla famiglia, e consentira' – ad esempio – di acquistare un veicolo adatto all'handicap della figlia.

La notizia e' stata accolta invece con tutt'altro stato d'animo dai sindaci delle stazioni sciistiche francesi. Per il sindaco del Comune condannato, Jean-Louis Demelin, la sentenza avra' ''conseguenze pesanti sul futuro degli sport invernali''.

Nessuna stazione sciistica puo' infatti disporre di protezioni lungo tutti i bordi delle piste, a volte sarebbe necessario disporle per centinaia di chilometri. Demelin si chiede in particolare ''quali assicurazioni vorranno stipulare ancora polizze di risarcimento con localita' sciistiche dopo aver pagato questo indennizzo?''.