D.H. Lawrence si ispirò ad una italiana per Lady Chatterley

Pubblicato il 29 Maggio 2014 18:51 | Ultimo aggiornamento: 29 Maggio 2014 18:51
D. H. Lawrence

D. H. Lawrence

GB, LONDRA – Una delle eroine più famose e turbolente della letteratura inglese era in realtà una donna italiana molto emancipata vissuta negli anni Venti. Lo scrittore britannico D.H. Lawrence, per concepire il personaggio di Connie, protagonista nel suo celebre romanzo ‘L’amante di Lady Chatterley’, si sarebbe ispirato a Rina Secker, moglie del suo editore, Martin Secker.

Lo afferma un nuovo libro dell’autore Richard Owen, dal titolo ‘Lady Chatterley’s Villa’. Secondo il Daily Mail, sono stati scoperti molti parallelismi fra Connie e Rina, a partire dall’insoddisfazione coniugale che accomunava le due. La moglie di Secker, inoltre, trascorse lunghi soggiorni lontano dal marito e si dice che abbia avuto molte avventure extraconiugali, ricordando in questo Lady Chatterley.

Fu la stessa moglie di Lawrence, Frieda, a dire in pubblico: “Rina, mia cara, Lady Chatterley sei tu”. Il romanzo, scritto in Toscana, venne pubblicato nel 1928 per la prima volta a Firenze, ma da subito bandito per il suo contenuto esplicito e uscì in Gran Bretagna solo nel 1960.