Michel Seed, arrestata la mente della “gang dei pensionati” che rapinò il caveau dell’Hatton Garder

di Redazione Blitz
Pubblicato il 4 aprile 2018 5:40 | Ultimo aggiornamento: 3 aprile 2018 17:43
Michel Seed

Michel Seed

LONDRA – Arrestato dopo tre anni di latitanza Michel Seed, la mente della gang di pensionati che mise a segno il colpo del secolo rapinando il caveau dell Hatton Garder di Londra e secondo alcune rivelazioni, il figlio di uno scienziato di Cambridge.

Tutte le notizie di Blitzquotidiano in questa App per Android. Scaricatela.

Seed, noto come “Basil the Ghost”, Basil il fantasma, poiché unico ladro ad aver eluso la cattura in seguito alla famosa rapina da 25 milioni di sterline nel weekend di Pasqua del 2015.

E’ stato arrestato in una casa popolare fatiscente, a meno di tre chilometri dal caveau dell’Hatton Garden, e all’interno sembra ci fosse la refurtiva; la polizia ha riferito di aver trovato una grande quantità di gioielli, pietre preziose e lingotti d’oro.

Gli agenti hanno impegnato tre anni nella caccia all’uomo mascherato visto sui video di sorveglianza mentre, dopo la rapina, si allontanava con un sacco pieno di contanti, gemme, oro e gioielli.
“Basil” era stato visto mentre usava una chiave per entrare nell’edificio e si ritiene abbia disattivato il sistema di allarme.
Gli investigatori ritengono che “Basil” fosse uno dei 2 soli ladri che si intrufolarono nel caveau per depredare le cassette di sicurezza. Quando i sei complici furono sbattuti in galera, ciascuno con sette anni di condanna, rimase nella lista dei ricercati.

Seed, 57 anni, è apparso in tribunale per due accuse legate alla rapina.
Figlio del biofisico John Seed, il suo background è ben lontano da quello dei componenti della gang, sembra abbia studiato scienze all’University of Nottingham.
La zia Kathleen Seed ha messo in dubbio che fosse coinvolto nella rapina e al Times ha detto “L’idea che abbia usato un trapano è stravagante”. La gang, infatti, per aprire le porte del forziere, utilizzò la Hilti DD350, una carotatrice che grazie alla sua punta di diamante da 4.000 sterline è in grado di fare buchi di mezzo metro su qualunque parete.
Il valore ufficiale del bottino da record potrebbe essere di circa 30 milioni di euro in quanto parecchio denaro, valuta straniera, gemme e oro nel caveau non sono mai stati dichiarati dai proprietari.
L’avvocato difensore di Sedd ha dichiarato che avrebbe negato le accuse, dicendo:”E’ un orafo, crea gioielli” ma secondo il PM Philip Stott “ci sono registrazioni audio nascoste di altre persone coinvolte, che descrivono il ruolo degli altri complici della gang e che si riferiscono a una persona chiamata “Basil”.