Regno Unito, trovano 2571 monete d’argento col metal detector: sono di mille anni fa

di Caterina Galloni
Pubblicato il 28 Agosto 2019 7:20 | Ultimo aggiornamento: 27 Agosto 2019 20:03
Regno Unito, trovano 2571 monete d'argento col metal detector: sono di mille anni fa

Le monete d’argento trovate nel Somerset, nel Regno Unito

LONDRA – Adam Staples e Lisa Grace, una coppia di detectoristi di 42 anni, mentre a gennaio scorso perlustravano un campo non coltivato del Somerset hanno trovato uno dei più grandi tesori della Storia britannica che si ritiene valga circa 5 milioni di sterline.

Grazie ai metal detector hanno fatto la scoperta che “capita una volta nella vita”: 2.571 monete d’argento che risalgono a mille anni fa, al periodo di Re Aroldo II d’Inghilterra ultimo re degli Anglosassoni e di Guglielmo il Conquistatore, dopo la conquista normanna del 1066. 

Poiché Aroldo regnò solo per sette mesi le monete di quel periodo sono incredibilmente rare e proprio per questo hanno molto valore.

Sebbene la scoperta sia minore di quella avvenuta nello Staffordshire Hoard – la più grande collezione di monete e manufatti sepolti scoperti in Gran Bretagna – si ritiene che valga almeno un milione di sterline in più. 

Molte monete sono in ottime condizioni e potrebbero essere valutate ciascuna tra le 1.000 e 5.000 sterline. Gli esperti sostengono che all’epoca rappresentavano una considerevole quantità di denaro e appartenevano a una persona importante e ricca che probabilmente le aveva seppellite per tenerle al sicuro.

La coppia ha consegnato il tesoro al British Museum e tutti i proventi saranno divisi a metà con il proprietario del terreno.

Alla rivista Treasure Hunting, l’esperto di monete Dix Noonan Webb Nigel Mills ha detto che il tesoro è “fantastico” e “assolutamente strabiliante”. Le monete, secondo l’esperto sono state seppellite due o tre anni dopo il 1066 e probabilmente prima del 1072. 

“I romani seppellivano le monete per gli dei, ma in questo caso forse furono nascoste e il proprietario morì prima che potesse recuperarle. Probabilmente non si trattava di un re ma comunque di una persona di rango elevato”. (Fonte: Daily Mail)