Scozia, bambini stuprati per decenni nella casa famiglia

di redazione Blitz
Pubblicato il 17 settembre 2018 14:16 | Ultimo aggiornamento: 17 settembre 2018 14:16
Scozia, bambini stuprati per decenni nella casa famiglia

Scozia, bambini stuprati per decenni nella casa famiglia (Foto archivio Ansa)

EDIMBURGO – Un nuovo caso di pedofilia scuote il Regno Unito. Per alcuni decenni, dal 1949 al 1982, oltre una dozzina di bambini sarebbero stati molestati e violentati alla Lagarie Children’s Home di Rhu, Argyll, in Scozia, casa famiglia mandata avanti dalla organizzazione caritatevole protestante Sailors’ Society.

A scoprire la vicenda è stata una inchiesta della Bbc, a cui diversi bambini dell’epoca, oggi adulti, hanno confermato di aver subito abusi, anche sessuali, in quella casa di accoglienza dallo staff che vi lavorava.

 

Tra il 1949 e il 1982 centinaia di bambini vennero mandati a Lagarie. Si trattava di figli di marinai che erano stati presi incarico dalla Sailors Society, associazione cristiana che supportava le famiglie di coloro che lavoravano in mare.

Angela Montgomery e le sue sorelle Mary e Norma finirono in quella casa famiglia perché la madre era morta giovane e il padre andava per mare. Le tre donne hanno raccontato alla Bbc di aver subito abusi sessuali durante il periodo in cui il reverendo William Barrie e la moglie Mary presero il controllo della residenza, nel 1972.

Le tre sorelle Montgomery sostengono di essere state stuprate centinaia di volte da Barrie e sottoposte ad abusi psicologici dalla moglie del reverendo.

“Ad un certo punto, anche se era orribile, non è che ti abituassi, ma semplicemente iniziavi a pensare che non era inutile opporsi o combattere. Dovevi solo accettare. Faceva parte della vita a Lagarie”, ha raccontato alla Bbc Angela, che oggi ha 56 anni.

La Bbc ha raccolto diverse testimonianze simili. La Sailors Society ha diffuso una nota in cui si scusa “senza riserve”.