“Vampiri, in Inghilterra sono 15mila, ma non fanno paura”, dice uno psicologo

di Redazione Blitz
Pubblicato il 29 Maggio 2014 15:00 | Ultimo aggiornamento: 29 Maggio 2014 15:00
"Vampiri, in Gran Bretagna ce ne sono 15mila", dice lo psicologo Willaims

“Vampiri, in Gran Bretagna ce ne sono 15mila”, dice lo psicologo Willaims

LONDRA – Nel Regno Unito ci sono 15mila vampiri e 30mila persone che offrono loro il sangue: è quanto sostiene il dottor Emyr Williams, psicologo alla Glyndwr University di Wrexham, nel Galles del Nord.

“I vampiri non sono pericolosi, non sono matti o malati di mente”, ha spiegato il dottor Williams in un’intervista al Mirror. Lui stesso sarebbe molto interessato a conoscerne qualcuno e poter sapere esattamente come agiscono.

 

“Quella dei vampiri è una sottocultura che esiste in ogni Paese, soprattutto in Occidente. Sono un gruppo di persone che bevono sangue e succhiano energia dalle persone, ma hanno delle leggi non scritte che sono esplicite nel dire chi può e chi non può essere preso come donatore. Ci sono, per esempio, i vampiri “sanguigni” che ricevono il sangue da dei donatori volontari che concedono solo alcune parti del corpo e solo una quantità limitata di sangue. Ci sono poi i vampiri psichici e ibridi, i donatori, i giocatori di ruolo e gli entusiasti, che fanno parte della comunità. E’ tutto molto affascinante e assolutamente reale”.

Il dottor Williams ha un obiettivo: capire meglio i vampiri, diminuire il timore nei loro confronti e far sì che siano accettati nella società. “Sono semplicemente un gruppo di persone che conosciamo poco”.