Cronaca Italia

Ancona, muore durante l’intervento dal dentista: due indagati

Ha confermato la morte per arresto cardiocircolatorio l’autopsia effettuata nel pomeriggio ad Ancona sul corpo di Simone Zenobi, 38 anni, morto ieri dopo un intervento odontoiatrico condotto in anestesia in un ambulatorio di Castelfidardo (Ancona). Saranno pero’ gli esami di laboratorio sui fluidi biologici e i preparati anatomici prelevati a chiarire cosa abbia provocato l’arresto cardiaco.

L’accertamento, durato oltre due ore, e’ stato compiuto dal medico legale Adriano Tagliabracci nell’ospedale di Torrette. A disporlo e’ stato il pm Marco Pucilli, con la forma dell’atto irripetibile e contestuali avvisi di garanzia per il reato di omicidio colposo nei confronti di Danilo Bacchiocchi, l’odontoiatra che ha eseguito l’intervento, e Timoteo Pernici, l’anestesista.

Era presente all’autopsia come consulente della difesa, indicato dall’avv. Paolo Pauri, il medico legale Sandro Gubbi. Gli esami di laboratorio, per cui sono stati concessi 90 giorni di tempo, serviranno ad accertare inoltre si vi sia stata congruita’ nella somministrazione di medicinali prima, durante e dopo l’intervento. Zenobi aveva accusato un malore nella fase finale dell’operazione odontoiatrica e il dentista aveva subito allertato i soccorsi del 118. I successivi tentativi di rianimare il paziente sono pero’ risultati inutili.

To Top