Autostrade pedaggi: tutti gli aumenti del 2018. La mappa

di Redazione Blitz
Pubblicato il 2 gennaio 2018 11:03 | Ultimo aggiornamento: 2 gennaio 2018 11:04
autostrade-rincari-pedaggi

Autostrade pedaggi: tutti gli aumenti del 2018. La mappa

ROMA – Con il 2018 arrivano anche i rincari dei pedaggi delle autostrade italiane con un incremento medio del 2,74%.

Con l’aumento monstre del 52,69, la A5 da Aosta a Morgex è l’autostrada più cara d’Italia: il tratto che copre 11 km vale un pedaggio da 11 euro, praticamente un euro a chilometro.

La tratta Binasco – Milano Ovest è passata da 1,30 a 1,40 euro, quella Lodi – Milano Sud da 2,30 a 2,40 euro.

La tratta Milano Ghisolfa – Rondissone da 15,60 a 16,80 euro.

La tratta Milano Est – Bergamo da 3,40 a 3,50 euro.

Per le Società Torino-Milano (8,34%) e Milano Serravalle (+13,91%) gli incrementi tariffari remunerano in particolar modo gli investimenti di adeguamento e potenziamento della rete eseguiti.

Dalla barriera Lago Maggiore a Borgomanero il pedaggio dovrebbe passare dagli attuali 3,70 euro a 3,80. Sono solo 13,2 chilometri, ma la tariffa si calcola su 45 perché tiene conto anche dei tratti autostradali liberi prima e dopo il casello che sono stati costruiti e sono gestiti dalla concessionaria.

Rincari anche a Roma e Firenze.

La tratta San Cesareo – Roma Sud è passata da 1,10 a 1,20 euro.

La tratta Roma Nord – Orte da 4,40 a 4,50 euro.

Aumenti anche tra Firenze Sud – Firenze Scandicci: da 1,10 a 1,20 euro.

In Abruzzo con un aumento del 13,91% interesserà dal 1° gennaio le due autostrade A24 e A25.

Questi gli adeguamenti riconosciuti in percentuale per ogni concessionaria:

Asti-Cuneo S.p.A. 0,00%;

ATIVA S.p.A. 1,72%;

Autostrade per l’Italia S.p.A. 1,51%;

Autostrada del Brennero S.p.A. 1,67%;

Autovie Venete S.p.A. 1,88%;

Brescia-Padova S.p.A. 2,08%;

Consorzio Autostrade Siciliane 0,00%; 

CAV S.p.A. 0,32%;

Centro Padane S.p.A. 0,00%;

Autocamionale della Cisa S.p.A. 0,00%;

Autostrada dei Fiori S.p.A. 0,98%;

Milano Serravalle Milano Tangenziali S.p.A. 13,91%;

Tangenziale di Napoli S.p.A. 4,31%;

RAV S.p.A.52,69%;

SALT S.p.A. 2,10%;

SAT S.p.A. 1,33%;

Autostrade Meridionali (SAM) S.p.A. 5,98%;

SATAP S.p.A. Tronco A4 8,34%;

SATAP S.p.A. Tronco A21 1,67%;

SAV S.p.A. 0,00%;

SITAF S.p.A. 5,71%;

Torino – Savona S.p.A. 2,79%;

Strada dei Parchi S.p.A. 12,89%;

Bre. be. mi.; 4,69%,

TEEM 2,70%;

Pedemontana Lombarda 1,70%.