Castel Volturno, 34enne travolto e ucciso da auto pirata: fermato l’investitore

di Redazione Blitz
Pubblicato il 18 Agosto 2019 10:00 | Ultimo aggiornamento: 18 Agosto 2019 14:23
Una volante dei carabinieri, Ansa

Una volante dei carabinieri (foto Ansa)

ROMA – Travolto e ucciso da un’auto pirata. Tragedia in via delle Acacie, località di Pinetamare, a Castel Volturno (Caserta). Tutto è successo nella serata di ieri, sabato 17 agosto.

La vittima è Giorgio Galiero, 34 anni. Secondo le prime ricostruzioni dei carabinieri di Pinetamare l’investitore guidava un Suv Bmw con targa di nazionalità polacca. L’investitore è già stato fermato dai carabinieri.

I soccorsi sono stati immediati per il 34enne ma il personale del 118 ha dovuto purtroppo a constatare il decesso del 34enne.

Subito dopo l’incidente, alcune testimonianze e anche la presenza di bambini sul luogo dell’investimento, avevano fatto ritenere che con il 34enne vi fosse anche il figlio di sei anni, ma il piccolo – rilevano i carabinieri – era a casa con la madre. Sembra che il 34enne stesse andando in un vicino pub per acquistare panini per il figlio e la famiglia. I militari, coordinati dalla Procura di Santa Maria Capua Vetere, hanno fermato Girniak M., di 37 anni, domiciliato a Licola, nel Napoletano, ritenuto responsabile di omicidio stradale ed omissione di soccorso.

L’uomo alla guida della vettura, un ucraino di 37enne, Girniak M., non si è fermato a prestare i soccorsi ed è stato fermato dai carabinieri nella notte; gli è stato riscontrato un tasso alcolemico superiore a quello previsto dalla legge. Secondo quanto accertato dai militari della Compagnia di Mondragone, l’uomo ha superato ad alta velocità due automobili per poi investire il 34enne.

Fonte: Ansa, La Repubblica.