Chatillon, don Alessandro beve Viakal a messa al posto del vino. “Sembra una barzelletta”, a scampato pericolo

Don Alessandro Valerioti, 33 anni, vice parroco di Chatillon (Valle d'Aosta) beve l'anticalcare a messa e si sente male: c'era del Viakal nell'ampolla del vino

di Redazione Blitz
Pubblicato il 1 Aprile 2022 - 14:47 OLTRE 6 MESI FA
chatillon don alessandro viakal

Don Alessandro Valerioti (Ansa)

Chatillon, don Alessandro beve Viakal a messa al posto del vino. Il vice parroco di Châtillon, in Valle d’Aosta, ha bevuto per sbaglio del Viakal durante la messa di domenica scorsa.

Don Alessandro Valerioti, 33 anni e originario di La Salle, ora sta bene e a breve rientrerà a svolgere le sue funzioni. L’incidente è avvenuto al termine della messa, durante il rito della purificazione.

Chatillon, don Alessandro beve Viakal a messa

Nel mescolare il vino all’acqua, non si è accorto che nell’ampollina di quest’ultima era rimasto dell’anti calcare, verosimilmente utilizzato per pulirla e non risciacquato.

Il vice parroco si è subito sentito male e ha vomitato. Al persistere del malessere, nel pomeriggio, è andato a fare un controllo dalla guardia medica del paese per poi recarsi all’ospedale Umberto Parini di Aosta, dove è stato trattenuto una notte per le visite del caso e gli approfondimenti.

“Sembra una barzelletta, cose che capitano”

“Mi hanno fatto una gastroscopia che ha evidenziato una piccola ustione alla base dell’intestino – ha raccontato all’ANSA – e quindi mi sono preso qualche giorno di riposo. Questa sera sarò già operativo, devo solo fare un mesetto di terapia. Sembra una barzelletta, nessuno ha colpe, sono cose che capitano”.