Cingoli (Macerata), diciannovenne accoltella un amico e poi si getta nel lago

di redazione Blitz
Pubblicato il 15 Dicembre 2019 14:17 | Ultimo aggiornamento: 15 Dicembre 2019 14:19
Cingoli (Macerata), diciannovenne accoltella un amico e poi si getta nel lago

(Ansa)

CINGOLI (MACERATA) – Accoltella un amico, poi fugge e tenta di farsi investire da un’auto, invano. E così si getta nel lago di Castreccioni. E’ accaduto nella notte tra sabato e domenica 15 dicembre a Moscosi di Cingoli, in provincia di Macerata. Alla fine, però, è stato recuperato vivo, anche se in grave stato di ipotermia.

I due ragazzi, di 19 e 24 anni, erano usciti insieme ad alcuni amici da un bar della zona quando è scoppiata una lite. A quel punto il diciannovenne avrebbe accoltellato l’amico di 24 anni. E’ stato allora che il diciannovenne si sarebbe dato alla fuga, prima finendo in mezzo alla strada e poi gettandosi da un ponte vicino nel lago. 

Il ragazzo è stato recuperato da due persone in barca, che lo hanno poi portato a riva. Quindi è stato trasportato all’ospedale Torrette di Ancona. L’amico accoltellato è stato invece ricoverato all’ospedale di Torrette di Ancona. Secondo quanto scrive il Resto del Carlino, nessuno dei due ragazzi sarebbe in pericolo di vita.

Secondo i carabinieri, il diciannovnne, originario della provincia di Ancona, era in evidente stato di alterazione psicofisica dovuta all’abuso di sostanze stupefacenti; nella stanza d’albergo che con condivideva con l’amico sono stati trovati 25,5 grammi di hashish e 0,9 di marijuana. (Fonti: Ansa, Il Resto del Carlino)