Dolce & Gabbana e il giallo della preziosa collana donata alla Madonna del Castello come ex voto

di Redazione Blitz
Pubblicato il 10 Luglio 2019 9:31 | Ultimo aggiornamento: 10 Luglio 2019 9:31
Dolce & Gabbana e il giallo della preziosa collana donata alla Madonna del Castello come ex voto

Dolce & Gabbana e il giallo della preziosa collana donata alla Madonna del Castello come ex voto

ROMA – La preziosa collana che gli stilisti Dolce & Gabbana hanno donato alla Madonna del Castello ha scatenato un pandemonio a Palma di Montechiaro (Ag), il paese del Gattopardo: indirettamente, quell’offerta, un ex voto che sarebbe dovuto rimanere un gesto privato, ha provocato la reazione offesa dell’arcivescovo. Cosa è successo? 

Giovedì scorso i famosi stilisti avevano posto la collana sulla statua della Madonna, poi qualcuno l’ha portata in un luogo più sicuro. Tanto è bastato al consigliere comunale, Salvatore Malluzzo, di accusare la Curia di averla “requisita”, denunciando “una vera azione di forza, per non dire di offesa”. A offendersi sul serio però è stato l’arcivescovo, il cardinale Francesco Montenegro.

I beni custoditi sono di proprietà del monastero ma la custodia è affidata al vescovo che risponde direttamente al Papa. Ma di fronte alle insinuazioni del consigliere e alla richiesta di chiarimenti della comunità sbigottita (ma sul web è spuntato perfino un hashtag #iostocolvescovo) l’arcivescovo ha consegnato la collana, visto che in paese non c’è una banca o un caveau, direttamente al sindaco, Stefano Castellino.

Sindaco che, a tal punto solidale col vescovo, ha praticamente concelebrato insieme al parroco la messa di domenica per spiegare ai fedeli cosa era successo. Poi, alla processione, il sindaco, evento più unico che raro in 400 anni, era fra i portatori che si sono messi in spalla la Madonna benedicente. Finita la processione il sindaco ha affidato la collana, non essendoci in paese una cassetta di sicurezza o un caveau, alla custodia del Commissariato di Polizia.

“Il consigliere era stato avvertito via WhatsApp dal sottoscritto ma ha montato lo stesso il caso – dice il sindaco -. La Madonna del Castello ha tre manti d’oro con cui viene vestita in processione, custoditi con gli ex voto in altrettanti luoghi sacri. Per la collana donata da Dolce & Gabbana è stato deciso di portarla temporaneamente in Curia, ma sono state fatte insinuazioni sul comportamento dell’Arcivescovo. Che si è giustamente offeso. Così, per la prima volta nella storia, il custode sarà il primo cittadino”. E così sia. (fonte Leggo.it)