Elena Ceste, il gruppo Facebook che dice no al rito abbreviato per Buoninconti

di Redazione Blitz
Pubblicato il 15 Maggio 2015 11:18 | Ultimo aggiornamento: 15 Maggio 2015 11:18
Elena Ceste, il gruppo Facebook che dice no al rito abbreviato per Buoninconti

Elena Ceste, il gruppo Facebook che dice no al rito abbreviato per Buoninconti

ASTI – “No al rito abbreviato”, ovvero all’eventualità di una pena ridotta, per il marito di Elena Ceste. In uno caso di cronaca che, per morbosa curiosità, si è fatto show, c’è spazio anche per chi, sui social, dibatte e crea gruppi “di pensiero” su cosa la magistratura dovrebbe o non dovrebbe decidere sulle sorti del marito accusato ma per la “vox populi” assolutamente colpevole.

In una pagina Facebook creata ad hoc c’è anche un cane mascotte, Milo, che porta un fumetto con la scritta “io dico no” e un hashtag #iodiconoalritoabbreviato. E’ un’iniziativa del gruppo “Insieme per Elena” creata il giorno dopo la notizia del giudizio immediato per Michele Buoninconti, accusato di omicidio e occultamento del cadavere della moglie. I difensori di Buoninconti, Chiara Girola e Massimo Tortoroglio, infatti, hanno 15 giorni di tempo per chiedere l’ abbreviato, che prevede lo sconto di un terzo della pena. Ovvero proprio lo scenario osteggiato dal gruppo Facebook.