Eroina killer: il kit dell’Emilia Romagna per riconoscere il fentanil, cento volte più forte della morfina

di Redazione Blitz
Pubblicato il 7 febbraio 2019 11:54 | Ultimo aggiornamento: 7 febbraio 2019 11:58
Eroina killer: il kit per riconoscere il fentanil, l'oppioide cento volte più forte della morfina

Eroina killer: il kit per riconoscere il fentanil, l’oppioide cento volte più forte della morfina

ROMA – In seguito all’allarme procurato da diversi casi di overdose fatali di eroina killer (due casi accertati a Milano e Varese), la Regione Emilia Romagna parte con un progetto per scovare l’eventuale presenza di fentanil sul mercato degli stupefacenti, un oppioide cento volte più forte della morfina che ha fatto molti morti in America. Da questa primavera, ai tossicodipendenti saranno distribuiti kit per fare i test sulla droga e sulle urine.

“Se notate qualcosa di strano – è il messaggio – avvertiteci”: i tossicodipendenti, tramite i Sert, saranno informati sul rischio di assumere eroina tagliata male o peggio “fake heroin”, un surrogato micidiale. Saranno formati al corretto uso del kit, una striscia diagnostica che cambia colore se l’eroina o l’urina, per esempio, segnalano qualcosa di strano. Gli spacciatori, nelle intenzioni, saranno scoraggiati.

Il fentanil è un oppioide che sugli uomini, nelle terapie del dolore, viene utilizzato solo con cerotti e lecca-lecca, un sovradosaggio è letale. “È destinato all’uso sugli animali di grossa taglia (soprattutto pachidermi) perché la sua estrema potenza rende il suo uso inappropriato e pericoloso nell’uomo”, spiega a La Repubblica.it, Salvatore Giancane, un medico del SerT di Bologna -. Stende un elefante, ma “per uccidere un essere umano è sufficiente un solo granello”.