Fedez contro i No-Expo: “Uno scempio gli incidenti a Milano”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 1 Maggio 2015 17:52 | Ultimo aggiornamento: 1 Maggio 2015 17:52
Fedez contro i No-Expo: "Uno scempio gli incidenti a Milano"

Fedez contro i No-Expo: “Uno scempio gli incidenti a Milano”

MILANO –  Il giorno prima aveva detto di capire e sostenere le ragioni della protesta No-Expo. Il giorno dopo, quello della devastazione a Milano il rapper Fedez cambia idea e definisce uno “scempio” quello compiuto dai black bloc al centro della città. Così su Twitter Fedez scrive: “Quello che sta succedendo a Milano trascende qualsiasi giustificazione. Ieri era protesta legittima oggi è scempio. MAI esaltato la violenza!”.

“Ed è palese che la manifestazione di ieri e le violenze che stanno avvenendo in queste ore non sono minimamente paragonabili e accomunabili” ha scritto in un tweet successivo il rapper, che ieri sempre su Twitter si era schierato a favore dei #NoExpo, scrivendo: “I danni dei #NoExpo sono poca cosa in confronto alle infiltrazioni mafiose e le speculazioni economiche di Expo. Indignati a giorni alterni!”. Una posizione che aveva scatenato le reazioni della rete, a partire da quella del leader della Lega Matteo Salvini.

“Fedez – scriveva Salvini – difende quelli che oggi hanno danneggiato e imbrattato strade, vetrine, palazzi e negozi? Paga i danni di tasca tua, fenomeno!”. E il rapper aveva replicato: “Falso, difendo le motivazioni non giustifico l’azione in sé. Ma Quanto vi piace strumentalizzare? Vi faccio così paura?”. Fedez aveva anche postato una lista degli edifici imbrattati fornita da un #NoExpo, che non appartengono a privati cittadini e che sono “atti di protesta e non di vandalismo”.