Gerardo Sorrentino morto annegato a Ischia: infarto mentre nuotava

di Redazione Blitz
Pubblicato il 31 luglio 2018 16:13 | Ultimo aggiornamento: 31 luglio 2018 16:13
Gerardo Sorrentino è morto annegato a Ischia: infarto mentre nuotava

Gerardo Sorrentino morto annegato a Ischia: infarto mentre nuotava (foto d’archivio Ansa)

ISCHIA – Gerardo Sorrentino è morto a 58 anni a Ischia: si era tuffato in mare ma sarebbe stato colpito di infarto. L’uomo, operaio Enel, era residente a Bacoli ma si trovava a Ischia per lavoro. Al termine della giornata lavorativa si è tuffato in acqua per rinfrescarsi ma questo piccolo banale gesto gli è costato la vita [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,- Ladyblitz clicca qui –Cronaca Oggi, App on Google Play].

Gerardo si è sentito male all’improvviso mentre nuotava in una zona di mare compresa fra il lido del Punta Molino ed il Bagno Antonio. Ha avuto un arresto cardiaco in un punto in cui era troppo lontano dagli altri bagnanti, per cui nessuno ha potuto soccorrerlo in tempo.

Gerardo è morto annegato e sono passati almeno 20 minuti prima che qualcuno notasse quel corpo senza vita che galleggiava nell’acqua. La salma è stata recuperata dagli uomini della Guardia Costiera di Ischia, ma solo un paio di ore dopo è stato possibile identificarla. Il corpo dell’uomo verrà trasportato domattina all’istituto di medicina legale dell’Università, per l’esame autoptico che dovrà confermare le cause naturali del decesso.